Bari, online l’avviso per la concessione di contributi alle realtà del welfare

63

logo Bari

Bottalico: “Un ulteriore tassello del sistema di interventi portato avanti sul tema della disabilità”

BARI – L’assessora al Welfare Francesca Bottalico rende noto che è stato pubblicato l’avviso per la concessione di contributi alle associazioni senza scopo di lucro che si occupano della disabilità. L’ avviso in pubblicazione , in linea con quello promosso nel periodo estivo attraverso la destinazione delle donazioni raccolte con il 5×1000, è finalizzato allo svolgimento di attività per l’inclusione sociale, l’integrazione e l’autonomia, che privilegino il movimento e la promozione socio-culturale. Si tratta del primo intervento in tal senso dell’assessorato al Welfare, che intende così perseguire, in coerenza con le finalità dell’amministrazione comunale, obiettivi di socializzazione, crescita culturale, conoscenza del territorio e di benessere psico-fisico attraverso la realizzazione di progetti rivolti a minori e adulti con disabilità.

Ciascun progetto, della durata annuale, dovrà specificare delle azioni propedeutiche e trasversali individuando:

· il target dei minori o adulti da coinvolgere prevedendo anche la possibilità di inserire utenti segnalati dai servizi sociali territoriali delle strutture socializzanti e/o sportive;

· attività specifiche (laboratoriali, culturali, motorie, ricreative, organizzate in maniera tale da favorire l’accesso dei destinatari in condizione di disabilità precisandone la tipologia e il cronoprogramma delle medesime, nonché il personale e i volontari da impiegare);

· attività promozionali e divulgative.

L’avviso “Creatività e movimento oltre le barriere” rappresenta un ulteriore tassello del sistema di interventi che stiamo portando avanti sul tema della disabilità – commenta Francesca Bottalico -. Un impegno concreto che ha visto da una parte la valorizzazione del lavoro svolto quotidianamente da associazioni, parrocchie e realtà del privato-sociale sull’inclusione delle persone con disabilità attraverso la destinazione del 5×1000 ad attività rivolte ai minori, dall’altra soprattutto il rafforzamento di una serie di servizi, come il potenziamento dell’assistenza domiciliare per i cittadini più gravi, l’attivazione di “Semi”, il primo progetto di educativa per bambini con disabilità e autistici, il progetto di affido per adulti non autosufficienti con disabilità psichica, il consolidamento del servizio taxi sociale e della Porta unica di accesso ai servizi socio-sanitari. All’avviso odierno nei prossimi mesi ne seguirà un altro, il terzo rivolto alle realtà territoriali che, in questo caso, si occupano di povertà estrema. Nel 2018 vorremmo creare una rete stabile di associazioni che lavorano sulla disabilità, in modo da implementare il sistema dell’offerta e creare percorsi socio-culturali inclusivi e condivisi”.

L’avviso è rivolto alle seguenti realtà, purché operanti nel territorio del Comune di Bari:

· organizzazioni di volontariato (di cui alla legge n. 266/1991 iscritte nel registro della Regione Puglia istituito con L.R. n.11/94);

· enti di promozione sociale (di cui alla legge n. 383/2000 iscritti nel relativo registro regionale);

· enti iscritti all’anagrafe onlus (ai sensi del D. Lgs 460/1997);

· enti ecclesiastici cattolici (di cui alla legge n. 222/85 ovvero altri enti di confessioni religiose diverse dalla cattolica riconosciute dallo stato italiano ai sensi dell’art.8 della Costituzione).

Ogni ente potrà candidare un unico progetto a finanziamento sia singolarmente sia in rete con altre realtà.

La disponibilità finanziaria complessiva è pari a 34mila euro: l’importo del contributo, che non potrà comunque essere superiore a 7mila euro, sarà quindi determinato sulla base della valutazione del piano finanziario di previsione delle spese presentato.

La documentazione indicata nel bando dovrà essere presentata, per posta o a mano, in plico chiuso entro le ore 13 del prossimo 15 dicembre all’Ufficio protocollo della ripartizione Servizi alla Persona – POS Coordinamento Politiche Sociali per la non Autosufficienza del Comune di Bari, in piazza Chiurlia 27 (II piano) specificando sulla busta, oltre al proprio nome ed indirizzo, la dicitura: AVVISO “Creatività e movimento oltre le barriere” in favore di minori (dai 6 ai 18 anni) o adulti diversamente abili.

Per informazioni è possibile inoltrare una mail all’indirizzo PEC disabili.comunebari@pec.rupar.puglia.it.