Bari, Officina degli Esordi: giunta approva i lavori di riqualificazione per la soluzione del problema di infiltrazioni d’acqua piovana

13

logo Bari

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta comunale ha approvato nei giorni scorsi il progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione da eseguirsi presso il laboratorio urbano Officina degli Esordi, in via Crispi 5, per un importo di 150mila euro.

L’intervento, necessario per risolvere il problema delle infiltrazioni di acqua piovana nell’area del coworking, riguarda la rimozione della copertura esistente e la realizzazione di una nuova copertura, interamente trasparente in analogia a quella preesistente, su una superficie complessiva di circa 220 mq.

Negli ultimi anni, in occasione di precipitazioni particolarmente intense – commenta Giuseppe Galasso – nell’Officina degli Esordi si sono verificati ripetuti episodi di infiltrazioni d’acqua piovana, puntualmente segnalati dai gestori. I lucernai artigianali che sovrastano l’intero corridoio centrale della struttura, realizzati con superfici in policarbonato orizzontali o suborizzontali, presentavano infatti in più punti caratteristiche costruttive che, con il passare del tempo, hanno determinato diverse criticità con sensibili problemi di infiltrazione e conseguenti disagi nella fruizione degli spazi interni. Insieme ai tecnici comunali abbiamo studiato una soluzione progettuale che consenta di mantenere la piena permeabilità alla luce, garantendo al contempo una protezione efficace dagli agenti atmosferici e in particolare un’efficace impermeabilizzazione. Per evitare anche fenomeni di condensa, la scelta tecnologica è caduta sui lucernai a superficie curvilinea continua eseguiti in materiale plastico con doppio strato e con un sistema di raccordo di forte tenuta.

Questi lavori verranno realizzati nell’ambito di un accordo quadro già esecutivo, poiché oggetto di appalto espletato nei mesi scorsi, attraverso uno specifico contratto attuativo che ci consentirà di cantierizzare i lavori verosimilmente già nel mese di gennaio, in base all’andamento del meteo e compatibilmente con i tempi occorrenti per ottenere le forniture di tutti i materiali necessari per la nuova copertura.

L’occasione sarà propizia anche per realizzare alcuni interventi di manutenzione straordinaria relativi all’impermeabilizzazione di alcuni terrazzi dell’Officina e di alcuni tratti di copertura di un piccolo pozzo di luce nella parte retrostante la struttura“.

L’Officina degli Esordi – prosegue l’assessora alle Culture Ines Pierucci è un importante presidio culturale del quartiere Libertà, nonché un prezioso laboratorio urbano che da quasi dieci anni ospita le produzioni culturali cittadine: dalla musica alla fotografia, dalla letteratura alle arti visive e all’innovazione tecnologica, valorizzando i talenti locali. Nell’ex autosilo di via Crispi trasformato in spazio culturale lavorano diverse imprese culturali e si realizzano numerosi progetti internazionali: per questo ringrazio vivamente il collega Pino Galasso per questo prezioso intervento congiunto volto al recupero di un luogo frequentato da generazioni diverse e che auspichiamo torni quanto prima a vivere“.

Nel dettaglio il progetto prevede:

· la rimozione dei corpi illuminanti, dei motori delle finestre motorizzate dei lucernari, nonché degli impianti elettrici ad essi asserviti;

· la rimozione della copertura esistente costituita da pannelli di lamiera coibentata tipo sandwich e da lucernari in policarbonato su telaio di acciaio;

· la realizzazione di una struttura di acciaio a sostegno della nuova copertura trasparente per agevolare il deflusso delle acque meteoriche;

· il montaggio della nuova copertura trasparente;

· l’adeguamento dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche;

· il nuovo cablaggio degli impianti elettrici all’interno dell’area coworking;

IL il montaggio dei corpi illuminanti e dei motori delle finestre motorizzate della copertura a realizzarsi.