Bari, nuove regole per la Zona a traffico limitato nella città vecchia

9

Pubblicata l’Ordinanza; le nuove regole avranno validità effettiva a partire dal 30 gennaio prossimo

 

BARI – È stata pubblicata l’ordinanza che definisce le nuove regole di attuazione della Zona a traffico limitato nella città vecchia sulla base del recepimento delle modifiche del Codice della strada e degli obiettivi di ridurre il dominio dell’automobile sulle strade, recuperando spazio per la socialità, ridurre il traffico di attraversamento e attenuare l’effetto barriera del traffico motorizzato rispetto al movimento pedonale e ciclabile, ridurre il rumore, le vibrazioni e l’inquinamento atmosferico, garantire un ambiente più sicuro per i pedoni e i bambini.

Per raggiungere tali scopi e conseguire gli esiti sperati, è stato necessario apportare alcune variazioni ai criteri di funzionamento della ZTL, per aggiornare e attualizzare il provvedimento alle novità intervenute dall’anno 2007.

Il nuovo provvedimento prevede l’aumento dell’offerta di sosta riservata ai residenti, domiciliati e dimoranti nella Città Vecchia, con riduzione del numero di aree a pagamento disponibili per tutta l’utenza, in ingresso alla ZTL attraverso i ganci. In particolare sono assegnate a tutti gli utenti autorizzati le seguenti aree, che assumono la qualità di parcheggi pertinenziali:

· Piazza San Pietro;

· Largo San Sabino.

Quale conseguenza della modifica del numero dei parcheggi a pagamento interni alla ZTL, si riducono i percorsi individuati all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sui quali la circolazione è consentita indifferentemente a tutti i conducenti di veicoli, sia dotati sia privi di permesso, esclusivamente nei giorni lavorativi dalle ore 6 alle ore 21, dal numero iniziale di quattro a due, necessari per il raggiungimento dell’area di sosta fuori dalla carreggiata stradale, ubicata nel piazzale Mons. Michele Mincuzzi;

Si ridefiniscono sette varchi sul perimetro della Zona a Traffico Limitato, di cui cinque (V1, V2, V3, V4 e V5) permettono l’accesso alla Zona a Traffico Limitato e la percorrenza sulle strade azzurre, mentre due (V6 e V7) consentono di accedere alla ZTL transitando sulle aree pedonali esclusivamente per effettuare le operazioni di carico e scarico o per il raggiungimento di passi carrabili in esse presenti.

Sono soppressi i settori, al fine di rendere le varie zone della Città Vecchia osmotiche fra loro, in modo tale da consentire ai residenti di parcheggiare i propri veicoli senza rigide appartenenze ad ambiti territoriali circoscritti.

Sono inoltre individuate le nuove aree pedonali, quali:

· Largo Albicocca, Strada Albicocca, Largo Maurelli, Vico Maurelli, strada della Torretta, Strada Santa Teresa dei Maschi e strada de’ Gironda;

Le aree pedonali previste non creano una barriera impermeabile, atteso che: l’area pedonale che si estende fra Strada Santa Teresa dei Maschi e Strada de’ Gironda è attraversabile da velocipedi, motocicli e ciclomotori, con senso unico avente direzione di marcia da Strada San Benedetto a Strada Lamberti. Inoltre, Strada Santa Teresa dei Maschi è congiunta alla Strada Incuria e alla Strada Verrone, che sono “strade verdi”, transitabili esclusivamente da velocipedi, motocicli e ciclomotori. Pertanto è garantita la continuità dei percorsi dedicati alle due ruote. Le aree pedonali di largo Albicocca e Strada Albicocca, ai loro capi strada incontrano strade percorribili, quali Strada Bianchi Dottula e la “strada verde” Strada Arco Alto.

Secondo la delibera di Giunta comunale del 29/11/2022, N. 886, è istituita la Zona a Traffico Limitato della Città Vecchia di Bari, sull’area interna al perimetro delineato dalle seguenti strade: corso Vittorio Emanuele, P.zza Massari, P.zza Isabella d’Aragona, Corso Senatore Antonio De Tullio, Lungomare Imperatore Augusto e P.zza IV Novembre.

Fatti salvi i criteri generali, si riportano le specifiche restrizioni contenute nell’ordinanza, che avranno validità effettiva a partire dal 30 gennaio prossimo:

Sulle AREE PEDONALI il transito è consentito:

Tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24:

– ai veicoli delle forze di polizia, ambulanze e vigili del fuoco, durante l’espletamento dei servizi di emergenza;

– ai veicoli al servizio di stazioni di polizia ubicate all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato;

– ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, dotati dell’apposito contrassegno per disabili;

– ai tutti i veicoli, dotati di apposito permesso, che devono accedere a proprietà laterali idonee alla stazionamento di un veicolo e dotati di passo carrabile in corso di validità;

– ai velocipedi;

– ai veicoli ad emissioni zero aventi ingombro e velocità tali da poter essere assimilati ai velocipedi (quali i dispositivi per la micromobilità elettrica come definiti dal Decreto Ministero dei Trasporti – 04/06/2019 – n. 229), laddove segnalato da apposita segnaletica di eccezione o limitazione.

– I giorni lavorativi dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 16 alle 18:

– ai titolari di licenze commerciali o artigianali ed ai fornitori abituali degli esercizi commerciali con sede all’interno della Zona a Traffico Limitato per le sole operazioni di carico e scarico, con veicolo adibito a trasporto merci (senza l’obbligo dell’uso promiscuo) con massa a pieno carico non superiore a 20 t.;

– ai veicoli dei residenti nelle aree pedonali, non in possesso di posto auto privato, per le operazioni di carico e scarico cose e delle merci personali.

I veicoli ammessi alla circolazione all’interno delle aree pedonali dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 10 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

Sulle AREE PEDONALI la sosta è consentita:

– tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24

– ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta in possesso dell’apposito tagliando per disabili nelle aree di sosta indicate dall’apposita segnaletica stradale;

– I giorni lavorativi dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 16 alle 18:

– ai titolari di licenze commerciali o artigianali ed ai fornitori abituali degli esercizi commerciali con sede all’interno della Zona a Traffico Limitato è consentito effettuare le operazioni di carico e scarico con veicolo adibito a trasporto merci (senza l’obbligo dell’uso promiscuo) con massa a pieno carico non superiore a 20 t.;

– la sosta per i veicoli di cui al punto 8.2.1. potrà avvenire esclusivamente negli stalli di sosta appositamente individuati per le operazioni di carico e scarico e sarà consentita per l’intervallo massimo di 20 minuti con l’obbligo di esposizione del disco orario;

– ai veicoli dei residenti nelle aree pedonali, non in possesso di posto auto privato, per le operazioni di carico e scarico delle merci personali;

– la sosta per le operazioni di carico e scarico sarà consentita per l’intervallo massimo di 20 minuti con l’obbligo di esposizione del disco orario.

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sono individuate le seguenti strade e piazze denominate “STRADE AZZURRE”, sulle quali la circolazione e la sosta sono consentite ai soli veicoli muniti di permesso.

Sulle STRADE AZZURRE” il transito è consentito:

– Tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24:

– ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta dotati dell’apposito tagliando per disabili;

I veicoli ammessi alla circolazione sulle “STRADE AZZURRE” dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

Sulle “STRADE AZZURRE” la sosta è ovunque vietata ad eccezione:

– delle aree di sosta pertinenziale predisposte per tutti i veicoli dotati di permesso, appositamente individuate dalla segnaletica stradale orizzontale e dalla segnaletica stradale verticale:

– l’eccezione è valida tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24.

La sosta è altresì consentita, tutti i giorni permanentemente (0-24), esclusivamente all’interno degli stalli individuati, ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, dotati dell’apposito tagliando per disabili.

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sono individuate le seguenti strade e piazze denominate “STRADE VERDI”, sulle quali la circolazione è consentita esclusivamente ai ciclomotori, motocicli e velocipedi. La sosta è sempre vietata (vedi tabella allegata).

Sulle “STRADE VERDI”:

– il transito è consentito ai velocipedi, ciclomotori e motocicli;

– la sosta è ovunque vietata, tutti i giorni permanentemente (0-24).

– I veicoli ammessi alla circolazione sulle “STRADE VERDI” dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

All’interno della Zona a Traffico Limitato, sono consentite le operazioni di carico e scarico:

– nei giorni lavorativi dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 16 alle 18

– ai titolari di licenze commerciali o artigianali ed ai fornitori abituali degli esercizi commerciali con sede all’interno della Zona a Traffico Limitato è consentito effettuare le operazioni di carico e scarico con veicolo adibito a trasporto merci (senza l’obbligo dell’uso promiscuo) con massa a pieno carico non superiore a 20 t..

La sosta potrà avvenire esclusivamente negli stalli di sosta appositamente individuati per le operazioni di carico e scarico e sarà consentita per l’intervallo massimo di 20 minuti con l’obbligo di esposizione del disco orario.

Sul perimetro della Zona a Traffico Limitato, sono istituiti e individuati sette varchi, di cui cinque (V1, V2, V3, V4 e V5) permettono l’accesso alla Zona a Traffico Limitato e la percorrenza sulle strade azzurre, condizionato dalle regole stabilite dalla presente ordinanza, e due (V6 e V7) dai quali è possibile accedere alla ZTL transitando sulle aree pedonali esclusivamente per effettuare le sole operazioni di carico e scarico cose o per il raggiungimento di passi carrabili in esse presenti.

Di seguito la posizione dei varchi:

V1 – Strada Porto Nuovo, all’intersezione con Corso Antonio De Tullio;

V2 – Via Ruggiero il Normanno, all’intersezione con Corso Antonio De Tullio;

V3 – Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Piazza Giuseppe Massari;

V4 – Via Benedetto Petrone, all’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II;

V5 – Strada San Benedetto, all’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II;

V6 – Via Michele Genovese, all’intersezione con lungomare Imperatore Augusto;

V7 – Arco Largo Urbano II, all’intersezione con lungomare Imperatore Augusto.

Per il raggiungimento delle aree interne di parcheggio a pagamento sono istituiti i seguenti percorsi, o ganci, individuati all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato:

Gancio n. 1:

– Varco di accesso n. 1: Via Ruggiero il Normanno, all’intersezione con il Corso Antonio De Tullio (varco V2)

– Percorso interno: Via Ruggiero il Normanno, Piazza Federico II di Svevia

– Varco di uscita: Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con il Corso Antonio De Tullio.

Gancio n. 2

– Varco di accesso n. 3: Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Piazza Giuseppe Massari (varco V3)

– Percorso interno: Piazza Federico II di Svevia

– Varco di uscita: Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Corso Senatore Antonio De Tullio;

Sui ganci la circolazione è consentita a tutti i veicoli, sia dotati sia privi di permesso, nei giorni lavorativi dalle ore 6 alle ore 21;

Sui ganci la circolazione è consentita a tutti i veicoli dotati di permesso, secondo le seguenti validità:

– nei giorni lavorativi dalle ore 21 alle 6 del giorno successivo;

– nei giorni festivi, permanentemente (0-24).

Sui ganci la circolazione è consentita ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta in possesso dell’apposito tagliando per disabili, tutti i giorni permanentemente (0-24).

I veicoli ammessi alla circolazione sui ganci dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

Sui ganci individuati all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato, per il raggiungimento delle aree interne di parcheggio a pagamento, la sosta è vietata tutti i giorni, permanentemente (0-24).

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato è individuata e istituita l’area di sosta sul piazzale Monsignor Michele Mincuzzi.

Qui la sosta è consentita a pagamento, con tariffazione oraria, a tutti i veicoli, nei giorni lavorativi dalle ore 7 alle 20, con la seguente tariffazione:

– con tariffa oraria di € 1,00, e riscossione mediante dispositivi di controllo della durata della sosta, per tutti i veicoli non in possesso dell’apposito permesso.

– gratuita, per tutti i veicoli in possesso dell’apposito permesso:

  •  nei giorni lavorativi dalle ore 7 alle 20 (quando è attivo il parcheggio a pagamento per tutti i veicoli)
  • nei giorni lavorativi dalle ore 20 alle 7del giorno successivo;
  • nei giorni festivi permanentemente (0-24).

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato, e lungo le strade che circumnavigano la Zona a Traffico Limitato sono individuate le ulteriori aree di sosta di seguito indicate:

– Lungomare Imperatore Augusto (lato terra) – pertinenziale

– Lungomare Imperatore Augusto (lato mare) nel tratto stradale compreso tra il Fortino e Santa Scolastica – a pagamento e pertinenziale

– Corso Senatore De Tullio (lato terra) nel tratto stradale compreso tra piazzale Mons. Michele Mincuzzi e Strada Porto nuovo – pertinenziale

– Piazza San Pietro – pertinenziale

– Largo San Sabino – pertinenziale.

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sono istituiti i seguenti sensi unici di marcia:

– Corte Lamberti – senso di marcia da strada Lamberti a largo San Sabino

– Largo San Sabino – senso di marcia antiorario

– Piazza Federico II di Svevia – senso di marcia da p.zza Massari al corso Senatore De Tullio

– Piazza Federico II di Svevia (strada azzurra) – senso di marcia antiorario attorno all’isola sopraelevata

– Piazza San Pietro – senso di marcia antiorario

– Santa Teresa delle Donne – senso di marcia da piazza San Pietro e via Pier l’Eremita

– Strada Attolini – senso di marcia da piazza Federico II di Svevia a strada Bianchi Dottula

– Strada Bianchi Dottula – senso di marcia da strada Attolini a strada Boccapianola

– Strada de’ Gironda – senso di marcia da strada San Benedetto a strada Santa Teresa dei Maschi (solo per i veicoli esclusi dalle limitazioni al transito previste dall’area pedonale)

– Strada dei Dottula (tronco compreso tra il civ. 10 e strada Bianchi Dottula) – senso di marcia da strada Bianchi Dottula a via Ronchi

– Strada Lamberti – senso di marcia da via Incuria a Largo Maurelli

– Strada Palazzo dell’intendenza – senso di marcia da via Corridoni a via Boemondo

– Strada Sagges – senso di marcia da largo Maurelli a Corte Colagualano

– Strada San Bartolomeo – senso di marcia da Largo Chiurlia a vico San Benedetto

– Strada San Benedetto (tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele II e strada de’Gironda – senso di marcia da Corso Vittorio Emanuele II a strada de’ Gironda

– Strada San Benedetto (tratto compreso tra il civico 36 e vico San Benedetto) – senso di marcia da strada San Benedetto a vico San Benedetto

– Strada Santa Chiara – senso di marcia da via Pier l’Eremita a via Ruggiero il Normanno

– Strada Santa Maria del Buon Consiglio (tratto compreso tra strada Santa Scolastica e piazza San Pietro) – senso di marcia da strada Santa Scolastica a piazza San Pietro)

– Strada Santa Scolastica – senso di marcia da Piazza San Pietro e Strada Martinez

– Strada Santa Teresa dei Maschi – senso di marcia da strada de’ Gironda a strada Lamberti (solo per i veicoli esclusi dalle limitazioni al transito previste dall’area pedonale)

– Strada Tresca Vecchia (da strada palazzo dell’Intendenza a via Corridoni)

– Via Boemondo – senso di marcia strada Palazzo dell’intendenza a Piazza Federico II di Svevia

– Via Jacopo Calò Carducci – senso di marcia da strada San Sabino a strada Lamberti

– Via Pier l’Eremita – senso di marcia da strada Santa Teresa delle Donne a strada Santa Chiara

– Via Roberto il Guiscardo – senso di marcia da via Corridoni a vico San Benedetto

– Via Ronchi – senso di marcia da strada dei Dottula a Largo San Sabino

– Via Ruggiero il Normanno – senso di marcia da corso Senatore De Tullio a piazza Federico II di Svevia

– Vico San Benedetto – senso di marcia da via San Benedetto a strada Vallisa.

L’accesso e la circolazione dei veicoli a propulsione elettrica o ibrida nell’ambito della Zona a Traffico Limitato è consentito ai sensi dell’art.7, comma 9 e 9bis del D.Lgs.285/1992 e ss.mm.ii., e secondo le seguenti limitazioni:

– l’accesso è condizionato dalla detenzione dell’autorizzazione all’accesso alla ZTL.

– per accedere all’interno della ZTL potranno utilizzare i varchi V1, V2; V3, V4 e V5;

– potranno percorrere esclusivamente le c.d. “strade azzurre”;

– non potranno sostare all’interno della ZTL.

L’ordinanza dirigenziale andrà in vigore con l’installazione della relativa segnaletica stradale.