Bari, nuova passerella pedonale in via Imperatore Traiano

logo Bari

Lunedì 10 l’avvio delle attività

BARI – Cominceranno lunedì 10 settembre i lavori di allestimento del cantiere per il rifacimento della passerella pedonale di via Imperatore Traiano che collega Japigia e Madonnella. Pertanto, da lunedì il sovrappasso non sarà utilizzabile e accessibile ai pedoni, che potranno servirsi del sottopassaggio Marconi in prossimità del ponte Di Vagno.

Durante la prima giornata di cantiere non si lavorerà nelle ore notturne, in quanto le operazioni interesseranno le aree limitrofe alla passerella, ossia via Messapia, che sarà interdetta al traffico veicolare e pedonale (eccetto frontisti), e via Imperatore Traiano che, al contrario, resterà aperta. Già dal secondo giorno, invece, il cronoprogramma dei lavori prevede l’avvio degli interventi notturni per l’allestimento del cantiere all’interno delle aree ferroviarie, in corrispondenza di uno dei due binari. Per motivi di sicurezza, gli operai potranno essere al lavoro esclusivamente nella fascia oraria in cui si interrompe la circolazione dei treni, e cioè dalle ore 23.30 alle 4.20 del mattino.

Si proseguirà con i lavori nei giorni a seguire, sia di mattina sia di notte, per circa due settimane fino al 23 settembre.

La maggior parte delle lavorazioni occorrenti per la demolizione, infatti, potrà essere eseguita solo di notte, come ad esempio il montaggio di alcuni puntelli Provvisori, la rimozione dei grigliati del sovrappasso, dei parapetti e dei parapetti in corrispondenza delle scale.

Le lavorazioni principali, quelle più invasive, si svolgeranno nelle notti del 21 e 22 settembre. In particolare, la notte del 21 saranno eseguite alcune attività propedeutiche al sollevamento della trave che oggi costituisce la passerella, quali la posa delle selle che consentiranno di imbragare e agganciare le travi, mentre la notte del 22 settembre (unica notte in cui si lavorerà fino alle 5.30 del mattino) verrà rimossa la trave principale e sarà sollevata e trasportata fuori dal cantiere la parte più voluminosa della vecchia passerella.

Dopo la rimozione della trave, si procederà con i lavori di demolizione delle due scalinate e successivamente anche delle fondazioni. Da quel momento in poi si lavorerà principalmente di giorno.

Quanto ai divieti, dal 10 in poi sarà chiusa al traffico via Messapia, mentre via Imperatore Traiano, su cui non sarà possibile parcheggiare, sarà interdetta al traffico a partire dal 21 settembre.

Verosimilmente le ultime lavorazioni di demolizione non dovrebbero creare intralci al traffico veicolare e, in seguito, si valuterà se riaprire al traffico via Imperatore Traiano durante l’ultima settimana del mese. Entro la fine di settembre sarà completamente rimossa la vecchia passerella.

Dal mese di ottobre si comincerà a realizzare la nuova passerella, costituita da una struttura in acciaio con fondazioni in cemento armato. Le scale, sostenute da colonne tubolari ancorate per mezzo di piastre e tirafondi alla fondazione in cemento armato, si svilupperanno per un’altezza totale di circa 7.30 metri, le rampe avranno una larghezza pari a 170 cm, pedata da 30 cm e alzata da 15 cm, mentre i pianerottoli di riposo saranno lunghi 150 cm.

La passerella, realizzata con una struttura tubolare tralicciata, si estenderà per 15.40 metri, con una larghezza di 1.60 metri. Sarà dotata di protezioni di lamiera cieca in acciaio di 1.5 mm di spessore e rete di protezione in acciaio, per un’altezza pari a 2 metri e rete anti-sormonto di 50 cm. Sarà provvista, inoltre, di un muro di protezione sul lato di via Imperatore Traiano, in quanto vicina ai pilastri di sostegno alla linea ferroviaria.

I lavori, dell’importo complessivo di 415mila euro, sono stati finanziati con risorse del Municipio I e si concluderanno entro i primi mesi del 2019.