Bari, nuclei famigliari con 4 o più figli: on line l’avviso per la concessione dei contributi economici

Con questa iniziativa si intende sostenere le famiglie

logo BariBARI – È online sul sito del Comune, a questo link , l’avviso per la concessione di contributi economici in favore dei nuclei familiari residenti nella città di Bari che abbiano 4 o più figli minori e reddito ISEE pari o inferiore a 20mila euro.

Con questa misura, finanziata con fondi regionali, il Comune intende sostenere le famiglie numerose riconoscendo loro un contributo economico per diverse tipologie di spese sostenute (e documentate) nel periodo che va dal 1 gennaio 2013 al 31 dicembre 2014, secondo due linee di intervento.

La prima prevede il rimborso delle spese sostenute per il pagamento di Tares/Tari per l’abitazione principale, rette degli asili nido e costi delle mensa nelle scuole d’infanzia e primarie. La seconda prevede invece rimborsi per le spese sanitarie (visite e cure mediche specialistiche, cure riabilitative, acquisto occhiali da vista….), l’acquisto di materiali didattici e supporti informatici, le spese per attività sportive e formative e per l’abbonamento ai trasporti pubblici di competenza comunale.

La concessione del contributo, sino ad un massimo di € 2.500, avverrà nel rispetto della graduatoria e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, quantificate pari a € 180.544,48 (€ 135.408,36 per Linea di intervento 1 ed € 45.136,12 per Linea di intervento 2).

Il termine ultimo per partecipare all’avviso è fissato il 18 dicembre prossimo. Le domande dovranno essere consegnate presso il Segretariato Sociale del Municipio di appartenenza (l’elenco delle sedi è in allegato al bando).

“Attraverso questo avviso, che segue quello sulle detrazioni Irpef pubblicato qualche giorno fa – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico -, abbiamo cercato di porre la giusta attenzione nei confronti dei nuclei familiari, e in particolare di quelli numerosi che attualmente rappresentano uno dei target maggiormente colpiti da situazioni di disagio e sofferenza economica. L’avviso prevede lo stanziamento di 180mila euro destinati a nuclei familiari anche monogenitoriali, con almeno quattro minori. Con questa forma di sostegno intendiamo contribuire alla gestione di determinate spese, come quelle inerenti le visite mediche, l’acquisto di materiali didattici o le attività formative e sportive. Si tratta di un supporto economico finalizzato a consentire a tutti i minori, anche all’interno della stessa famiglia, pari possibilità di accesso sia all’offerta socio-sanitaria sia alle attività legate all’istruzione e al tempo libero, senza che il numero dei figli possa compromettere il benessere di ciascun componente della famiglia”.