Bari, “Musiche Corsare”: domani concerto con John Surman e Vigleik Storaas

5

Al Teatro Forma il concerto della seconda giornata del festival jazz dedicato a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita

BARI – Si respira aria d’Europa al festival jazz Musiche Corsare dedicato a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita e in programma con la direzione artistica di Roberto Ottaviano al Teatro Forma di Bari, dove per la seconda giornata, sabato 21 maggio (ore 21), sono di scena due nomi di punta del jazz del Vecchio Continente, il sassofonista John Surman e il pianista Vigleik Storaas.

John Surman è l’altra faccia del sassofono nordico rispetto al più “patinato” Jan Garbarek. E una buona testimonianza di questa peculiarità è rappresentata dalla sterminata presenza del musicista nel catalogo discografico dell’etichetta ECM a partire dalla fine degli anni Settanta, con i suoi progetti da leader ma anche come partecipante ai gruppi di Barre Phillips e Miroslav Vitous, Jack DeJohnette, Paul Bley, John Abercrombie, Tomasz Stańko e altri ancora.

Nato nel Devonshire nel 1944, John Surman irrompe sulla scena musicale britannica negli anni Sessanta, riuscendo a viverne anche l’eccitante ondata rock. I suoi primi album da leader escono, infatti, su etichette decisamente rivolte al grande pubblico pop (tra queste, Deram e Islands). Ma le radici jazzistiche sono già molto evidenti ed emergono negli incontri con Mike Westbrook, Dave Holland, Chris McGregor, John McLaughlin e la Kenny Clarke-Francy Boland Big Band. Tra le collaborazioni degli anni successivi non si possono non citare quelle con Gil Evans, Terje Rypdal, Archie Shepp e Warne Marsh, quanto basta per definire Surman musicista difficilmente incasellabile, anche per la sua capacità di esprimersi con la massima eloquenza nei territori della più libera improvvisazione come in quelli della musica modale o attraverso le più levigate sonorità d’ambiente. A Bari il pubblico lo ritrova in compagnia del pianista norvegese Vigleik Storaas, con cui ha iniziato a collaborare sin dalla prima metà degli anni Novanta, nel Nordic Quartet, le cui imprese musicali sono state immortalate anche su un omonimo disco ECM del 1994.

Il concerto verrà preceduto, alle ore 16, dal secondo dei due incontri sul cinema di Pasolini condotti da Livio Costarella, per l’occasione affiancato da Alessandra Spadino, da tempo impegnata nel campo dell’editoria e della ricerca letteraria, nonché autrice di diversi saggi, tra cui proprio una monografia sul cinema di Pasolini.

Per info su biglietti e abbonamenti 338.9031130 e 351.2101227. Prevendita al botteghino del Teatro Forma 080.5018161 e online sul circuito liveticket.it.