Bari, “Musica e intelligenza artificiale”: il presidente Cascella alla presentazione del volume di Giuseppe Buzzanca

logo Bari

Appuntamento per domani

BARI – Domani, venerdì 5 ottobre, il presidente della commissione Culture del Comune di Bari porterà il saluto dell’amministrazione comunale in occasione della presentazione del volume “Musica e intelligenza artificiale” di Giuseppe Buzzanca, pianista, musicologo e medico.

Dopo i saluti del presidente Giuseppe Cascella sono previsti gli interventi del rettore dell’Università “Aldo Moro” di Bari Antonio Felice Uricchio, di Donato Malerba, professore ordinario di Informatica e direttore del Dipartimento di Informatica dell’Università di Bari, di Giuseppe Casalino, professore ordinario di Tecnologie e sistemi di lavorazione del Politecnico di Bari e dell’autore Giuseppe Buzzanca, docente del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

La presentazione del volume, a ingresso libero, si terrà alle ore 18 presso il Colonnato del Palazzo della Città metropolitana di Bari

Giuseppe Buzzanca

Giuseppe Buzzanca è pianista, musicologo e medico. Ha compiuto gli studi pianistici e conseguito con lode il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, la laurea in DAMS (Discipline della Musica) presso l’Università di Bologna e la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bari “Aldo Moro”, discutendo una tesi in Cardiologia sull’uso di tecniche di Intelligenza Artificiale (Reti Neurali Artificiali) per la diagnosi non invasiva dell’ipertensione arteriosa polmonare (PAH). Si è perfezionato in pianoforte con Aldo Tramma, Pierluigi Camicia e Sergio Perticaroli (a Roma e presso il Mozarteum di Salisburgo) e in musicologia con Mario Baroni. Con Baroni si è addottorato – ancora presso l’Università di Bologna – in ‘Musicologia e beni musicali’ con una dissertazione su Musica e Intelligenza Articiale. Premiato in concorsi pianistici nazionali e internazionali, si è esibito in Europa, negli USA, in Corea del Sud. Come ricercatore si concentra soprattutto su tematiche derivanti dalla convergenza di musica e medicina (ha curato, per l’Editore Florestano, la revisione critica della Dinamica Pianistica di Brugnoli). Ha inoltre pubblicato per la Rivista Italiana di Musicologia, la Rivista Coreana di Musicologia, il Journal of the Asian Music Research Insitute, per l’UNESCO, per il Gruppo Editoriale statunitense IDEA, per l’editore tedesco Springer, ecc. Ha svolto attività didattica e di ricerca negli USA: nell’a.a. 1998/1999 è stato approved to teach presso la University of Maryland (USA), nell’a.a. 2001-2002 Professore Ospite (Visiting Professor) presso il Department of Music della leggendaria Harvard University (Cambridge, USA), nel 2002 presso la Brown University di Providence (Rhode Island, USA). Dal 2002 è responsabile scientifico (con G. Di Maio) del Convegno Internazionale “Understanding and Creating Music” presso la Seconda Università di Napoli, dove presiede la sessione di Teoria e Analisi Musicale. È fondatore, dal 2005, della Società Italiana di Musica e Intelligenza Artificiale (Italian Society for Music and Artificial Intelligence – ISMAI). Attualmente è professore di prima fascia presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari dove ha presieduto, fino al 2010, il Corso di diploma accademico di II livello in “Discipline Musicali ad Indirizzo Tecnologico”. Dal febbraio al novembre 2006 è stato consulente (per il pianoforte) del tavolo tecnico costituito dal CNAM (Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Musicale e Artistica) presso il Ministero dell’Università e della Ricerca per la determinazione dei Settori Scientifico-Disciplinari nei Conservatori di Musica. È ideatore e coordinatore del primo progetto di dottorato di ricerca in un Conservatorio di Musica (dottorato in “Scienze della Musica”, in forma consorziata fra il Conservatorio di Bari e la Seconda Università di Napoli – Dipartimento di Matematica), approvato nel marzo 2011 dagli organi consultivi del Ministro per l’Università (Consiglio Universitario Nazionale e Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale).