Bari, miglioramento della mobilità dell’area circostante il quartiere fieristico: la giunta approva lo studio di fattibilità

0

municipio bari

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta ha approvato nei giorni scorsi uno studio di fattibilità relativo al miglioramento della viabilità d’accesso all’area della Fiera del Levante e delle infrastrutture al servizio della mobilità fieristica, per un importo complessivo di € 18.000.000.

Nell’ambito del progetto complessivo di ristrutturazione della Fiera del Levante, infatti, sono previsti degli interventi mirati a migliorare le condizioni di mobilità in accesso e in uscita dal quartiere fieristico, che inevitabilmente interessano tutta l’area circostante. Tra gli obiettivi che si intende realizzare vi sono la creazione di parcheggi idonei, la riqualificazione degli accessi pedonali e veicolari, l’esecuzione di una serie di rotatorie e il ridisegno dei viali principali per ottimizzare e facilitare la fruibilità degli spazi.

Il documento approvato in giunta sarà incluso nel Piano triennale delle opere pubbliche in quanto, in base a una convenzione siglata con la Fiera del Levante, prevede la progettazione e l’esecuzione dei lavori a cura del Comune di Bari. Nello specifico si tratta di 14 rotatorie da realizzarsi con fondi statali nei punti nevralgici della viabilità attorno alla Fiera, una delle quali, in via Verdi, è già stata eseguita.

Questi interventi di alta valenza strategica – commenta Giuseppe Galasso – saranno eseguiti praticamente su aree di proprietà comunale e, subito dopo il collaudo tecnico, confluiranno nel patrimonio e nella gestione comunale. Di fatto la Fiera del Levante, che ha subito una serie di trasformazioni, inclusa una sensibile riduzione del personale, non possiede più un ufficio tecnico opportunamente dimensionato per gestire in tempi ristretti la complessità di queste opere infrastrutturali interessate da specifico finanziamento. Ed è questo il motivo che ci ha spinti a condividere con la Fiera del Levante la necessità di prendere in carico tutto il processo amministrativo e tecnico, indispensabile sia per dare compimento ai progetti sia per consentire l’esecuzione ai lavori“.

Queste sono le 14 arterie stradali su cui è prevista la realizzazione di rotatorie:

– lungomare Starita – piazzale Tridente

– via Verdi – porta d’ingresso (già eseguita)

– via Bellini

– via Mascagni – via Bellini

– viale di Maratona

– via Mascagni – viale di Maratona

– via Napoli – viale di Maratona

– viale Vittorio Emanuele III – via Lepanto

– via Vittorio Orlando – corso Vittorio Veneto

– corso Vittorio Veneto – via Caracciolo

– via Oreste – corso Vittorio Veneto

– svincolo 16 bis su via Napoli

– via Napoli (nei pressi della pineta San Francesco)

– via Napoli con angolo via Bellini.

Nello studio di fattibilità riepilogativo di tutte le opere, inoltre, sono state inserite anche altre tipologie di lavori, come quelli relativi alla nuova viabilità sul fronte sud della Fiera del Levante e alla realizzazione di un parcheggio sui suoli di via Verdi.