Bari, torna il Mercatino delle Pulci a Carbonara

11

municipio bariBARI – L’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone rende noto che riprenderanno le attività del mercatino delle pulci. Dopo un periodo di sospensione dovuto all’emergenza sanitaria, la giunta ha approvato la riapertura del mercato allestito nell’area esterna del mercato di via Vaccarella, a Carbonara, una manifestazione che nel corso del 2020, ultimo anno in cui è stata organizzata, ha visto alternarsi circa 200 operatori tra collezionisti, hobbisti e privati nelle mattine domenicali e festive.

Si tratta di un mercato caratterizzato da attività di carattere occasionale e non imprenditoriale, dedicato essenzialmente a persone che non svolgono attività commerciale in modo professionale ed abituale, ad artigiani che vendono articoli frutto della propria creatività e/o fatti a mano o a collezionisti che vendono oggetti di loro proprietà.

Pertanto la ripartizione Sviluppo economico nei prossimi giorni intende riproporre l’avviso pubblico per l’assegnazione di 202 posteggi, con relative concessioni di occupazione di suolo pubblico, per la stagione 2022-2023, rivolto a coloro i quali sono in possesso dei requisiti previsti.

“Fortunatamente è terminato il periodo emergenziale – commenta Carla Palone – e gradualmente stanno tornando a riempire le strade cittadine tante manifestazioni che negli ultimi anni hanno riscosso interesse da parte del pubblico. Una di queste è certamente il mercatino delle pulci che dal 2014 si tiene negli spazi esterni al mercato di Carbonara. In tanti ci hanno chiesto nell’ultimo periodo di poter riprendere l’iniziativa che ripartirà nei prossimi mesi, una volta espletate tutte le procedure utili all’assegnazione dei posteggi”.

L’avviso pubblico terrà conto di alcuni aspetti della manifestazione già testati negli anni precedenti, quali lo svolgimento del mercatino delle pulci per due domeniche al mese, l’obbligo di posizionare la merce su ripiani alti non meno di 80 centimetri o il divieto di vendita di determinate categorie merceologiche.