Bari, “Libri al Museo”: incontro dell’assessora Pierucci con le librerie cittadine interessate ad organizzare presentazioni di libri nel Museo Civico

7

libri (biblioteca)

BARI – Su iniziativa dell’assessorato comunale alle Culture, si è tenuto questa mattina, online, un incontro con alcune librerie della città finalizzato a condividere un progetto sulla promozione del libro e della lettura, da tenersi nei prossimi mesi presso il Museo Civico di Bari. Alla riunione hanno partecipato la Libreria Laterza, la Libreria Feltrinelli, la Libreria SvoltaStorie, Libreria 101, la Libreria Campus, la Libreria Quintiliano, la Libreria Millelibri, il Presidio del libro di Bari Caffè d’Arte, mentre sono state contattate e informate dell’iniziativa la Libreria Roma, la Libreria Prinz Zaum e la Libreria Ignota.

Alla luce delle perduranti incertezze rispetto alla capienza dei luoghi per lo svolgimento delle attività culturali e di spettacolo, compatibilmente con la programmazione culturale del Museo Civico, l’idea progettuale è quella di realizzare un unico cartellone di presentazioni di libri, ospitando le attività delle librerie della città negli spazi del Museo civico.

I posti disponibili della platea del museo sono attualmente 25, mentre la capienza piena della struttura comunale corrisponde a 50 posti a sedere.

Questa nuova iniziativa, nel solco dell’interlocuzione con le librerie avviata nel corso del primo lockdown e mai interrotta – dichiara l’assessora alle Culture Ines Pierucci – intende mettere a disposizione di tutti i librai della città gli spazi del Museo civico per organizzare incontri di promozione del libro e della lettura. Con le restrizioni imposte dal covid molte realtà, in particolare le più piccole, rischiano infatti di non poter programmare alcuna attività che preveda la presenza di pubblico. Di qui l’dea di “Libri al Museo” che, grazie ad un lavoro di programmazione condivisa, potrebbe proporre un evento alla settimana a cura delle librerie partecipanti per un programma complessivo che potrebbe aprirsi già in questo mese per concludersi a marzo del prossimo anno.

Ringrazio i gestori del museo, Francesco Carofiglio e Paola Di Marzo, per aver accolto la nostra sollecitazione ed essersi resi disponibili ad integrare gli eventi già programmati dal museo con quelli che potrebbero nascere nell’ambito di questa iniziativa“.

Entro il prossimo 14 ottobre le librerie cittadine interessate ad aderire al progetto dovranno comunicare all’assessorato date e autori individuati per eventuali presentazioni in modo da predisporre un calendario di massima.