A Bari la presentazione de “Il diario di Anna Frank”

62

libri (biblioteca)

Appuntamento per unedì nella Biblioteca dei Ragazzi[e] per il classico del ‘900 tradotto in simboli

BARI – Si terrà a Bari lunedì 5 febbraio, alle ore 17, presso la Biblioteca dei Ragazzi[e], nel parco 2 Giugno, la prima presentazione pugliese della versione INBook de “Il diario di Anna Frank”, edito da la Meridiana. La particolarità di questo volume sta nella realizzazione in simboli, il che consente di leggere correttamente a chi non associa il suono alla parola ma all’immagine. Infatti, il libro è pensato e realizzato per tutte quelle persone con disabilità linguistiche o cognitive che si approcciano con difficoltà ai testi tradizionali.

All’incontro, organizzato in collaborazione con l’AIB – Associazione Italiana Biblioteche e COOP Alleanza 3.0, interverranno l’assessora al Welfare Francesca Bottalico e Clementina Tagliaferro, coordinatrice della Biblioteca dei Ragazzi[e] e della rete #Barisocialbook. Seguiranno gli interventi di Milena Tancredi, componente dell’esecutivo dell’AIB Nazionale, Elvira Zaccagnino, direttrice di la Meridiana, Luca Errani dell’associazione L’Arche “L’Arcobaleno” di Granarolo (BO) e Silvia D’Ambrosio, bibliotecaria e referente nazionale della Rete Biblioteche INBook.

L’obiettivo è non solo quello di far conoscere la nuova edizione di un classico della narrativa del ‘900, ma anche di diffondere gli INBook in Puglia, territorio ancora poco raggiunto da uno strumento che, in particolare nel Nord Italia, è invece presente da circa un decennio.

Attraverso il coinvolgimento di bibliotecari, insegnanti di sostegno e operatori sociali, si intende muovere un passo decisivo verso la creazione di biblioteche e spazi di lettura sempre più accessibili a ragazzi e adulti con disabilità cognitive anche nella nostra regione.

A questo obiettivo la Meridiana ha dedicato un intero progetto editoriale, di cui “Il diario di Anna Frank” è la prima pubblicazione: la collana “Parimenti. Proprio perché cresco”, pensata e realizzata in collaborazione con le associazioni CDH/Accaparlante di Bologna e L’Arche “L’Arcobaleno”. La collana nasce per raccogliere la traduzione in simboli di libri dedicati ai giovani adulti, target finora poco considerato dagli editori INBook.