Bari, “Io corro con Colino winter edition”: il 6 gennaio la corsa/camminata di beneficenza

presentazione corsa camminata di beneficenza io corro con colino winter edition

Raccolta doni e fondi per due comunità per minori

BARI – È stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, la corsa/camminata “Io corro con Colino winter edition” in programma domenica 6 gennaio, organizzata da La Fabrica di Corsa in collaborazione con il comando della Polizia locale.

Hanno presentato l’iniziativa gli assessori al Welfare e allo Sport, Francesca Bottalico e Pietro Petruzzelli, il comandante della Polizia locale Michele Palumbo, il presidente de La Fabbrica di Corsa Pierdavide Losavio, Giacomo Di Roma, componente del direttivo di Bari IPA – International Police Association, e Giuseppe Cafaro, il responsabile del gruppo sportivo Polizia Municipale.

A Bari si corre anche per solidarietà – ha detto Pietro Petruzzelli -. Domenica faremo una camminata insieme per raccogliere a scopo benefico fondi, viveri, giocattoli per i bambini meno fortunati della nostra città. La passeggiata è aperta a tutti, anche ai più piccoli, che invitiamo a portare giocattoli da donare ai bambini delle comunità coinvolte nell’iniziativa proprio nel giorno della Befana, in cui tutti i bimbi si aspettano un regalo“.

Siamo felici di far incontrare il mondo dello sport con quello del welfare – ha continuato Francesca Bottalico -. Nel caso di questa iniziativa sono state raccolte le richieste di due comunità per minori della città di Bari, dove in questo momento ci sono anche bambini molto piccoli, alcuni dei quali allontanati dalle famiglie per garantire loro una maggiore tutela. Il 6 gennaio è un giorno particolarmente sentito dai bambini, soprattutto da coloro che non hanno i genitori. Cercheremo in questo modo di testimoniare loro la nostra vicinanza assieme alla Polizia locale, uno degli attori principali non soltanto sulla strada, ma anche nel condividere momenti di solidarietà“.

“In questa occasione daremo non solo il nostro supporto ai servizi di viabilità, accompagnando la corsa/camminata che si svolgerà su un percorso per la maggior parte pedonalizzato, ma parteciperemo direttamente all’iniziativa – ha dichiarato Michele Palumbo -. Ognuno di noi ha dato il proprio contributo personale, insieme all’IPA che sostiene la manifestazione, e al gruppo sportivo della Polizia locale che parteciperà alla camminata. Abbiamo voluto riproporre con questa corsa, un evento che organizzavamo tempo fa, la Befana del vigile, nel corso del quale si raccoglievano doni dei cittadini baresi per poi redistribuirli alle associazioni e alle comunità di accoglienza“.

L’idea di questa iniziativa – ha concluso Pierdavide Losavio – è partita quando Giuseppe Cafaro, del gruppo sportivo della Polizia locale, mi ha raccontato che il comando organizza il 6 gennaio di ogni anno una donazione per i bambini di due istituti di accoglienza. Abbiamo pensato così di organizzare una corsa benefica aperta a tutti i cittadini, raccogliendo le adesioni della Promostudio che ha donato il lavoro di grafica, della Gazzetta del Mezzogiorno che, nonostante le difficoltà del momento, ha pubblicato gratuitamente la pubblicità dell’iniziativa, di Maldarizzi e di My Day food&coffee, un’attività commerciale che offrirà ai partecipanti adulti un caffè e una confezione di caramelle ai bambini“.

L’appuntamento con la corsa/camminata è fissato domenica mattina alle ore 9.30 con partenza alle 10.00 da via Sparano 143, in corrispondenza con l’attività commerciale My Day. Il percorso proseguirà in piazza Chiurlia, strada dell’Intendenza, via Boemondo, via Pier L’eremita, via Venezia per concludersi di nuovo in via Sparano.

Si potrà partecipare alla corsa semplicemente donando qualcosa: non solo una somma di denaro ma anche giocattoli, una calza della befana, un qualsiasi dono pensato per i bambini delle due comunità.

I proventi dell’iniziativa serviranno ad acquistare del latte per neonati, espressamente richiesto dalla comunità educativa “Villa Madre Arcucci” della Congregazione Suore de Lo Spirito Santo e dei giocattoli per la Casa Accoglienza Minori “Annibale M. Di Francia” delle Figlie del Divino Zelo. Il latte, i giocattoli e i doni raccolti saranno consegnati alle comunità alla fine della corsa.