Bari, il sindaco Decaro alla cerimonia di apertura di Matera Capitale europea 2019

 

La cerimonia si è svolta questa mattina

BARI – Questa mattina il sindaco Decaro ha partecipato alla cerimonia di apertura di Matera Capitale europea della Cultura 2019. “Oggi Matera è l’orgoglio d’Italia e del Mezzogiorno – ha dichiarato Antonio Decaro -. Per dodici mesi gli occhi del mondo saranno puntati sulla nostra terra. Un riconoscimento che arriva oggi ma è frutto di un lavoro cominciato tanto tempo fa e ha visto, nelle capacità e nella determinazione dei materani e di chi li amministra, il punto di forza. Ascoltare le parole del sindaco attuale e del suo predecessore, Raffaello De Ruggieri e Salvatore Adduce, insieme sul palco, assistere alla loro commozione è stata un’emozione forte. Quelle lacrime, quella solidarietà tra amministratori sono un gesto d’amore condiviso con la comunità.

Oggi si è aperto un anno entusiasmante, in cui Bari e tutti i centri dell’area metropolitana barese saranno alleati naturali di Matera e degli altri Comuni della Basilicata. In particolare, Bari e Matera sono città sorelle non soltanto per continuità geografica, ma per l’antica consuetudine legata agli scambi, ai collegamenti e alle visioni in comune. Noi saremo lieti di fare la nostra parte per fornire la migliore accoglienza possibile ai tantissimi visitatori che scopriranno un altro angolo meraviglioso e unico del nostro Paese.

A nome di tutti i sindaci italiani, offro il mio augurio a Matera, che si trova oggi davanti a una sfida eccezionalmente importante, e sono certo saprà sfruttare questa occasione. E, da sindaco e da presidente dell’Anci, con orgoglio sottolineo che, in questo Paese la cui storia è contrassegnata da quella millenaria dei suoi municipi e dei suoi campanili, una città, una città del Sud, impone l’Italia all’attenzione dell’Europa intera“.