Bari, giunta approva progetto per la riqualificazione dell’impianto sportivo “Leo Dell’Acqua” a Carbonara

4

municipio bari

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta ha approvato lo studio di fattibilità relativo alla rigenerazione dell’impianto sportivo e ricreativo “Leo Dell’Acqua” a Carbonara, per l’importo di 1 milione di euro.

L’area di circa 9.500 metri quadri, attualmente in stato di abbandono e degrado, è circoscritta da una cortina di muri costituiti dal retro di alcune abitazioni e manufatti.

Il progetto prevede la rigenerazione dell’intera area all’interno della quale verranno realizzati un campetto da calcio a 7 dotato di spalti, un’area sportiva polifunzionale, una piccola piazza dove allestire arene per eventi teatrali, cinematografici e culturali, un campo da bocce, un’area giochi dedicata ai bambini e una ludico-ricreativa riservata alle discipline sportive a corpo libero o al relax.

Del campo sportivo fanno parte anche due fabbricati in muratura inutilizzati che saranno recuperati e riqualificati, anche da un punto di vista energetico, per ospitare servizi e spogliatoi. Anche la viabilità sarà riorganizzata – al momento l’accesso alla struttura avviene esclusivamente ad est da via Gaetano Donizetti e ad ovest da via San Marco e III traversa Ugo Foscolo, attraverso strade strette bidirezionali e prive di marciapiedi – in modo da ottimizzarla attraverso l’istituzione di sensi unici e la creazione di alcuni posti auto al servizio dell’impianto e dei residenti.

Lo studio riguarda, inoltre, la realizzazione degli impianti di illuminazione, videosorveglianza e irrigazione, quest’ultimo necessario per la cura del nuovo verde che sarà messo a dimora nel corso degli interventi. La collocazione delle essenze definirà la perimetrazione delle aree in modo da creare un fronte costituito da piante rampicanti o alti arbusti. Gli alberi ombreggeranno l’area ludico-ricreativa e la piazza dedicata a Leo Dell’Acqua, storico maestro di calcio. La scelta ricadrà verosimilmente su specie della macchia mediterranea che richiedono una manutenzione leggera. Il progetto contempla anche il recupero delle acque meteoriche attraverso i tetti degli edifici che insistono sull’area.

La pavimentazione interesserà la piazza, l’area a gioco per i più piccoli (con una superficie antitrauma), il circuito per fare per jogging e la zona centrale. Mentre il campo da bocce sarà realizzato in terra battuta con la possibilità di una copertura che ne favorisca l’utilizzo durante tutto l’anno, anche in condizioni meteorologiche avverse.

Il progetto approvato in giunta raccoglie una serie di indicazioni avanzate dal consiglio del Municipio IV nei mesi e negli anni scorsi – sottolinea Giuseppe Galasso -. Parliamo di un impianto che è stato lo stadio di calcio di Carbonara, sin dai tempi in cui era Comune a sé stante, e che nei decenni successivi è stato circondato da una serie di edificazioni che hanno determinato il venir meno dei requisiti di sicurezza, in particolare per l’ingresso e l’uscita del pubblico e l’accesso dei mezzi di soccorso previsti per le strutture sportive. Infatti, le strade di accesso sono molto strette, bidirezionali e prive di marciapiedi, finanche con molteplici accessi carrabili o pedonali a proprietà private.

Perciò lo studio da un lato salvaguarda la funzionalità sportiva e ricreativa dell’area, con il ridimensionamento del campo da calcio da 11 a 7, riqualifica il campo polifunzionale di basket e pallavolo e recupera uno dei due campi da bocce, dall’altro la integra con nuove funzioni aggregative rappresentate dalla zona ludica e da una piccola arena dove poter organizzare incontri, eventi e piccoli spettacoli. La riqualificazione interesserà anche le strade di accesso, attualmente vicoli ciechi, che diventeranno vie monodirezionali collegate con un percorso proprio attraverso l’area del campo sportivo. Si tratta di un progetto a forte impatto verde che garantirà una fruizione il più possibile ampia e diversificata per rispondere alle esigenze di ogni fascia d’età.

Il nostro obiettivo è quello di riuscire a candidare questo progetto al bando Sport e periferie in scadenza a fine mese.

Nel contempo abbiamo in previsione di individuare, sempre ascoltando le indicazioni e i suggerimenti che ci giungono dal territorio, una nuova allocazione per il futuro campo da calcio a 11 che immaginiamo ubicato in posizione comunque molto prossima ai centri abitati di Carbonara e Ceglie, in modo da favorirne l’utilizzo e la raggiungibilità da parte dell’utenza“.

È una bellissima notizia che la comunità del Municipio IV attendeva da tantissimi anni – commenta Grazia Albergo, presidente del Municipio IV –. Si tratta di un progetto che avrà un forte impatto sociale, anche considerato il fatto che l’impianto Dell’Acqua sorge nel pieno centro di Carbonara. La fruizione di questo nuovo spazio permetterà a generazioni diverse, dai bambini agli anziani, di riprendere a stare bene insieme“.