Bari, giunta approva lo schema dell’atto di compravendita di Villa Giustiani

35

Tedesco: “Si chiude così una vicenda trentennale”

logo BariBARI – Su proposta dell’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco, la giunta comunale ha approvato questa mattina lo schema dell’atto di compravendita di Villa Giustiniani, che sarà acquisita al patrimonio comunale nell’ambito del PIRP di San Marcello per una spesa complessiva di circa 580mila euro.

Una volta acquisita, si attiveranno le attività di ricerca finanziamen l’intera area sulla quale sorge villa Giustiniani sarà riqualificata e destinata a funzioni di pubblica utilità.

Si chiude così una vicenda trentennale – dichiara Carla Tedesco – estremamente complessa dal punto di vista tecnico-amministrativo a causa della presenza di una quindicina di eredi e delle difficoltà di acquisire tutti gli atti di successione. Ringrazio il personale degli uffici dell’Urbanistica e del Patrimonio che, con l’avvocatura comunale, hanno lavorato intensamente per chiarire e mettere ordine in una procedura oggettivamente intricata. Adesso siamo finalmente nelle condizioni di acquisire la villa con il sottostante ipogeo medievale e l’area verde circostante, per offrirla alla fruizione della cittadinanza. La nostra idea è di insediarvi un museo degli ipogei, coerentemente con l’obiettivo di valorizzazione territoriale che l’amministrazione sta costruendo attraverso percorsi di connessione nell’area urbana al margine tra campagna e città, in grado di migliorare la qualità urbana a vantaggio dei baresi e di tutti coloro che, per le ragioni più varie, attraversano la nostra città. Costruiremo le idee progettuali attraverso un percorso partecipativo. Parallelamente, d’intesa con l’assessore Maselli, stiamo lavorando ad individuare possibili fonti di finanziamento per procedere agli interventi di consolidamento e riqualificazione. Quanto all’area verde esterna, grazie alla collaborazione con giovani architetti, studieremo progetti di uso temporaneo di immediata realizzabilità che la rendano effettivamente fruibile, così che i cittadini possano percepire e partecipare al cambiamento in atto”.

Questa storia, con lieto fine, dimostra che amministrare significa innanzitutto sudare – commenta l’assessore alle Culture Silvio Maselli -. Sudare sulle carte, studiare leggi e regolamenti, approfondire questioni intricate e sbrogliare matasse aggrovigliate da anni. Amministrare non è solo annunciare. È produrre, con le carte e le risorse disponibili, il cambiamento atteso. La giunta è impegnata su tutti i fronti a dare corso agli obiettivi dell’amministrazione, sbloccando cantieri e progetti, in questo caso per una città che sappia valorizzare gli ipogei in quanto preziosa testimonianza della stratificazione storica cittadina e presidio culturale e informativo per il futuro. Iniziamo dal bellissimo ipogeo di Villa Giustiniani che, siamo certi, avrà anche una considerevole capacità attrattiva sotto il profilo turistico, oltre che squisitamente culturale”.