Bari, emersione dallo sfruttamento: al via la collaborazione tra l’assessorato al Welfare e l’Helpdesk interistituzionale anticaporalato

8

bottalico assessore bari

BARI – L’assessorato al Welfare del Comune di Bari ha avviato una collaborazione con l’Helpdesk interistituzionale anticaporalato attivato in seno al programma “P.I.U.Su.Pr.Eme. – Percorsi Individualizzati di Uscita dallo sfruttamento”, cofinanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, direzione generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione e dall’Unione Europea, PON Inclusione Fondo Sociale Europeo 2014-2020 per l’identificazione e la protezione delle vittime di sfruttamento lavorativo.

Dal 15 giugno scorso l’Helpdesk è operativo nelle zone a maggior presenza di lavoratori stagionali migranti nel settore agricolo e nelle aree urbane delle cinque regioni del Sud Italia (Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia).

Ad oggi l’iniziativa può contare su un solido e qualificato staff di operatori, mediatori interculturali e operatrici legali in grado di offrire un servizio multilingue (inglese, francese, arabo, pidgin, edo/benin, wolof, mandingo, fula, pular) per assistere e facilitare i lavoratori nella fase di emersione da eventuali condizioni di sfruttamento lavorativo e favorire l’accesso all’offerta dei servizi territoriali e alle diverse azioni progettuali di P.I.U.Su.Pr.Eme. e Su.Pr.Eme. Italia.

L’accordo operativo inaugura così una cooperazione tesa a favorire una più ampia e continua interazione fra il Comune di Bari e il servizio Helpdesk delle 5 regioni del Mezzogiorno gestito dal Consorzio Nova, partner tecnico di co-progettazione del progetto P.I.U. Su.Pr.Eme., con l’intento di realizzare attività di informazione nei settori di comune interesse, volte alla disseminazione e alla facilitazione della presa in carico reciproca degli utenti. L’Helpdesk si propone infatti come punto di connessione e attivatore di sinergie tra gli attori pubblici e privati impegnati nel contrasto alle diverse forme di sfruttamento lavorativo.

Il Comune di Bari e l’Helpdesk realizzeranno, perciò, interventi informativi, con particolare riferimento alle tematiche del contrasto allo sfruttamento lavorativo, dei processi di inclusione sociale dei migranti e delle politiche sociali.

Con questo accordo l’Helpdesk anticaporalato si assume l’impegno di informare costantemente i beneficiari delle strutture residenziali del Comune di Bari in merito ai diritti riconosciuti dalla normativa nazionale alle vittime di tali gravi reati, nonché ai servizi esistenti sul territorio, e di organizzare incontri informativi, con cadenza settimanale, per un totale di dieci incontri, presso le strutture di welfare cittadino tra cui le Case di Comunità e Casa delle Culture, mettendo a disposizione risorse specialistiche su tutela dei diritti e mediazione.