Bari, due sportelli antiviolenza per donne over 65: il 12 maggio l’inaugurazione

4

BARI – A partire dal prossimo12 maggio saranno attivi due sportelli antiviolenza per donne over 65 promossi dal Centro Antiviolenza dell’assessorato comunale al Welfare in collaborazione con le associazioni ADA – Associazione per i diritti degli anziani e Anteas.

In questo modo prosegue e si rafforza il percorso già avviato dal Centro Antiviolenza con la creazione di presidi territoriali e sportelli di prevenzione e informazione dislocati sul territorio cittadino, tra cui gli sportelli nelle Università baresi e nei Centri servizi per le famiglie.

All’inaugurazione dei due sportelli, che si terrà giovedì 12 maggio, alle ore 10 nella sede di Anteas (via Michelangelo Signorile 2) e, a seguire, alle 11 in quella di ADA (corso Italia 43), parteciperanno l’assessora al Welfare Francesca Bottalico, i presidenti delle due Associazioni, Alessandro Catena e Sabina Scavo, e la coordinatrice del Centro Antiviolenza comunale, Marika Massara.

Le due nuove antenne territoriali consentiranno di implementare ulteriormente la rete antiviolenza, con l’obiettivo di supportare le vittime e di attivare percorsi di sensibilizzazione e prevenzione sul tema, nonché di coltivare una cultura rispettosa delle differenze contrastando ogni forma di violenza.

I dati del monitoraggio annuale della Regione Puglia, raccolti dai centri antiviolenza, evidenziano un aumento delle situazioni di violenza e maltrattamento proprio ai danni di donne over 65. Anche alla luce di tali dati, si è ritenuto necessario porre l’attenzione sul fenomeno, consolidando ulteriormente l’impegno delle istituzioni e del privato sociale nel contrasto alla violenza di genere attraverso l’apertura di sportelli rivolti alle donne over 65.

Tali punti di ascolto offriranno ascolto e consulenza legale e psicologica e promuoveranno specifici programmi di sensibilizzazione, prevenzione e formazione mirati a diffondere una cultura fondata sull’autodeterminazione e la libertà delle donne, in un’ottica di parità di genere.

L’equipe del Centro Antiviolenza metterà a disposizione degli sportelli operatrici specializzate nell’ascolto, nell’accoglienza e nella consulenza psicologica, legale e sociale.

Alle attività degli sportelli si accederà su appuntamento contattando il Centro Antiviolenza al numero attivo H24 3288212906 e al numero verde 80020 2330.