Bari, dal 3 settembre distribuzione delle buste per la raccolta della plastica e dell’organico per i cittadini del Municipio V che risiedono oltre la ferrovia

logo Bari

I dettagli

BARI – Amiu Puglia e l’assessorato all’Ambiente rendono noto che, da lunedì 3 settembre, presso l’ufficio start-up in via Fiume, a Santo Spirito, sarà avviata la distribuzione delle buste per il conferimento della plastica e del materiale organico anche per i residenti del Municipio V che risiedono oltre la ferrovia. A partire dal 17 settembre, inoltre, al fine di agevolare le richieste pervenute dai cittadini, sarà aperto un nuovo punto per la distribuzione dei kit di buste necessari a effettuare la raccolta differenziata per i residenti dei quartieri Palese Macchie, Catino e San Pio.

Prosegue, intanto, il lavoro di distribuzione delle buste a cura degli operatori Amiu per gli altri residenti: ad oggi sono stati consegnati 1870 kit ai residenti di Santo Spirito (lato mare) su un totale di 3761 utenze e 1267 kit ai residenti di Palese (nel territorio compreso tra il mare e la ferrovia) su un totale di 3528 utenze.

Assieme ad Amiu abbiamo organizzato l’apertura di un nuovo ufficio per favorire i residenti e – commenta l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli – e abbiamo incrementato le azioni per andare incontro alle esigenze di quanti ci hanno chiesto le buste per la raccolta. Purtroppo abbiamo registrato, però, che meno della metà dei residenti ha ritirato i kit. Per questo invito i cittadini interessati a prendere quanto necessario per effettuare correttamente la raccolta porta a porta e continuare nel percorso virtuoso intrapreso più di un anno fa in un territorio in cui stiamo ottenendo, tutti insieme, grandi risultati”.

Abbiamo programmato e organizzato un servizio di distribuzione delle buste per la raccolta della plastica e dell’organico per consentire a tutti di avere un luogo facilmente raggiungibile – dichiara il presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella -. Cerchiamo sempre di venire incontro alle esigenze dei cittadini tenendo però sotto controllo i costi”.