Bari, “Creatività e movimento oltre le barriere”: finanziati sei progetti per adulti e minori con disabilità promossi dalle realtà cittadine impegnate sul tema

78

logo Bari

Lo rende noto l’assessora al Welfare Francesca Bottalico

BARI – L’assessora al Welfare Francesca Bottalico rende noto che sono sei i progetti ammessi a finanziamento ad esito dell’avviso “Creatività e movimento oltre le barriere”, finalizzato a perseguire obiettivi di socializzazione, crescita culturale, conoscenza del territorio e benessere psico-fisico dei partecipanti attraverso la realizzazione di progetti rivolti a minori e adulti con disabilità.

Questo intervento – commenta Francesca Bottalico – rappresenta un ulteriore tassello nel sistema di azioni che il welfare cittadino rivolge al mondo della disabilità, in questo caso sostenendo progetti ideati e proposti dalle realtà quotidianamente impegnate sui temi della disabilità con l’obiettivo di attivare nuovi percorsi di inclusione sociale e di valorizzare le diverse esperienze territoriali. Siamo convinti che le persone più fragili vadano sostenute non solo garantendo loro l’accesso a servizi più efficienti ma anche offrendogli percorsi di crescita personale ed esperienziale. Incontrarsi, socializzare, stare all’aria aperta, misurarsi sul campo, scoprire le proprie passioni: tutto questo è vitale per chi abbia disabilità esattamente come per chiunque altro. Le proposte ammesse a finanziamento spaziano dall’attività motoria a quella propriamente sportiva, dall’agricoltura sociale alla creazioni di orti urbani fino all’educazione musical. La nostra intenzione è di far valere la graduatoria per poter finanziare anche gli ulteriori due progetti che non hanno trovato capienza nella copertura del bando, convinti che si tratti di opportunità preziose non solo per i soggetti che vivono la dimensione della disabilità, ma anche per le loro famiglie o per quanti se ne prendono cura”.

Di seguito, in sintesi, i progetti ammessi e finanziabili:

· Corso di vela destinato a 10 persone con morbo di Parkinson, di età compresa tra i 30 e i 55 anni. Comprende una serie di lezioni teorico/pratiche da realizzare rispettivamente presso la sede del proponente e presso la Lega Navale di Bari;

· “ Un parco nel cuore ” destinato a 10 utenti con disturbi e disabilità diverse, dai 18 ai 50 anni, da realizzare presso le aule del parco di Lama Balice. I corsi previsti intendono promuovere l’agricoltura sociale attraverso uno stile di vita sostenibile che accolga e valorizzi le diversità;

· “ Corso di autonomia personale e domestica per conoscersi e crescere ”, un progetto di attività motorie finalizzato ad attuare strategie specifiche di informazione, sensibilizzazione, presa di coscienza mediante interventi educativi esperienziali condivisi e partecipati, sotto la guida di personale specializzato nell’educazione, istruzione e riabilitazione di soggetti videolesi e/o videolesi pluriminorati, con l’intento di favorirne l’inclusione sociale. I destinatari saranno 15 soggetti dai 6 ai 60 anni.

· “ Tutti pazzi per l’orto ” in favore di 8 utenti con disabilità diverse. Prevede la creazione e manutenzione di orti sociali nell’area di pertinenza del Centro diurno “La nostra casa” attraverso una condivisione di percorsi di socializzazione, formazione e di autonomia;

· Progetto di educazione musicale in favore di 10 soggetti, minori e adulti, non vedenti e ipovedenti anche con pluriminorazioni. Prevede corsi teorico/pratici presso la sede provinciale dell’UICI – Unione italiana ciechi e ipovedenti;

· Progetto sportivo in favore di 20 soggetti con deficit mentale e/o motorio da svolgersi presso il Pala Laforgia al quartiere San Paolo.

Al numero di partecipanti previsto dagli organizzatori si aggiungeranno gli utenti con disabilità segnalati dai 5 Municipi, così come previsto nell’avviso pubblico di riferimento.