Bari celebra la Giornata Mondiale Contro l’Omofobia

57

Presentate le iniziative in programma

logo BariBARI – Si celebra domani, martedì 17 maggio, la giornata internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia. Per l’occasione il Comune di Bari, in collaborazione con le associazioni componenti del tavolo LGBTQI, organizza una serie di iniziative e appuntamenti che sono stati presentati questo pomeriggio nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti gli assessori al Welfare, Francesca Bottalico, e al Personale, Angelo Tomasicchio, insieme ad alcuni rappresentanti delle associazioni del tavolo comunale LGBTQI.

Oggi è stata l’occasione per presentare le novità promosse nel piano triennale della formazione del personale del Comune di Bari, approvato dalla giunta, che per la prima volta prevede alcuni moduli dedicati ai temi della parità di genere e della lotta alla discriminazione sessuale che saranno proposti a tutti i dipendenti per promuovere il rispetto delle persone LGBTQI nel contesto lavorativo.

I moduli formativi sono il risultato dei dati emersi dal questionario sulle stesse tematiche somministrato lo scorso ai dipendenti del Comune.

Nelle prossime settimane sarà siglata una convenzione con l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari – dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione – per sviluppare uno specifico percorso formativo in cui coinvolgere i dipendenti comunali.

Si tratterà di un programma rivolto a tutto il personale comunale – spiega Tomasicchio – da articolare in diversi moduli didattici in relazione ai dipendenti interessati e alle diverse strutture nonché al loro profilo professionale e ruolo funzionale all’interno dell’ente. La prima sessione formativa partirà entro l’estate”.

Il corso di formazione – spiega Pasqua Manfredi del tavolo LGBTQI –che si intende organizzare ha l’obiettivo di offrire conoscenze specifiche sulle questioni psicologiche, sociali, culturali e di diritto attianenti alla sfera LGBTQI. Lo scopo è quello di legittimare l’esistenza dei soggetti LGBTQI e dei loro bisogni in quanto cittadine e cittadini, mettendo in campo, nell’ente locale, buone prassi per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate su orientamento sessuale ed identità di genere, con particolare riferimento al contesto lavorativo, in linea con quanto previsto dalla Strategia Nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate su orientamento sessuale ed identità di genere della Rete Ready, cui il Comune di Bari ha aderito”.

L’assessora al welfare Francesca Bottalico ha poi annunciato le attività promosse dall’assessorato per la giornata di domani, in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia: Dalle ore 17 alle ore 18.30 presso i nove CAP – Centri aperti polivalenti per minori si svolgeranno una serie di laboratori tematici, focus group, cineforum, letture guidate, laboratori di musica e arte rivolti ad adolescenti e preadolescenti. Le attività, a cura degli educatori impegnati nei centri, saranno aperte a tutti i cittadini.

Di seguito l’elenco del CAP cittadini interessati dall’iniziativa di domani:

* Caf Cap Carbonara Santa Rita-Ceglie-Loseto “Don Tonino Bello”, in via Costruttori di Pace, tel. 080-5036830, mail: coop.soc.operamica@gmail.com , capcaf4municipio@gmail.com
* Caf Cap Carrassi-San Pasquale-Mungivacca-Madonnella, in viale Unità di Italia 63, tel. 080-8764746, mail: caf.carrassi@progettocitta.org , cap.carrassi@progettocitta.org
* Caf Cap Japigia-Torre a Mare “Mimmo Bianco”, sede Japigia in via G. Rocca 9 e sede Torre a Mare in via Morelli e Silvati, tel. 080-5546251, mail: cafcapjapigia@gmail.com
* Caf Cap Libertà, in via Martiri d’Otranto 65 presso l’istituto Salesiano del Redentore, tel. 080-5740210, mail: cftbari-liberta@libero.it
* Caf Cap Picone-Poggiofranco, in via Carrante 5, tel. 080-9680277, mail: caf.poggiofranco@progettocitta.org , cap.poggiofranco@progettocitta.org
* Caf Cap San Nicola-Murat, in strada del Carmine 11, tel. 080-5289075, mail: caf.sannicolamurat@progettocitta.org , cap.sannicolamurat@progettocitta.org
* Caf Cap San Paolo-Stanic-Villaggio del Lavoratore, in via Marche 1, tel. 080-9758757, mail: caf@fgp2.it
* Caf Cap Palese-Santo Spirito-San Pio “Orizzonti”, in piazza Eleonora, tel. 080-5337537, mail: centrorizzonti.spirito@gmail.com

Siamo contenti di poter dare una risposta agli adolescenti che manifestano voglia di conoscere e di non sentirsi soli – spiega l’assessora Bottalico – Continua il nostro lavoro sulla formazione e sulla sensibilizzazione su questi temi, affinchè si possano prevenire fenomeni di bullismo omofobico e di pregiudizio. Vogliamo far sentire ai ragazzi la nostra presenza, tutti devono avere la certezza che nei nostri centri ci sia sempre qualcuno disposto ad ascoltarli e ad aiutarli e soprattutto si possa avere la libertà di essere e di esprimersi”.

Nell’ambito del progetto #barisocialbook, spazi sociali per leggere, promosso dall’assessorato comunale al Welfare in rete con oltre 50 realtà pubbliche e private, il tavolo LGBTQI donerà una serie di libri che affrontano i temi dell’omofobia e delle discriminazioni per orientamento sessuale con l’obiettivo di diffondere una nuova sensibilità rispettosa delle differenza di tutti e di tutte. I volumi saranno disponibili per la consultazione e il prestito presso gli spazi sociali, allestiti su tutto il territorio comunale.

Tra le altre iniziative organizzate dalle associazioni cittadine che si occupano dei diritti delle persone LGBTQI previste per domani ci sono: un corteo che da Piazza Umberto a Piazza del Ferrarese sfilerà, a partire dalle 18, tra le vie del centro per sensibilizzare la cittadinanza sui temi dell’omofobia e sugli episodi tragici avvenuti nelle scorse settimane. Il corteo è organizzato da Arcigay Bari “L’Arcobaleno del Levante”, Arcigay Bat. “Le Mine Vaganti”, Arcigay Foggia “Le Bigotte”, Arcigay Taranto, Famiglie Arcobaleno, Arcilesbica Mediterranea Bari, LeA Liberamente e Apertamente, Agedo Puglia, Uaar Bari, KèBari, Arci Bari, TGenus, Makumba, 28 giugno, Tacco 100, Coordinamento Puglia Pride.

Arcilesbica Mediterranea Bari e Teatri di Pace, invece organizza uno spettacolo teatrale dal titolo “Ofelia non abita più qui” che avrà inizio alle ore 21,00 c/o il Tatì Risto-Art in via albanese 41.

Inoltre il prossimo 4 giugno al Fortino si terrà un’assemblea pubblica a cui tutte le associazioni saranno chiamate a partecipare per rilanciare le attività del tavolo LGBTQI in sostegno alle iniziative comunali da adottare in favore delle persone LGBTQI anche in vista dell’appRovazione del DDl sulle Unioni civili.