Bari, Bosco sociale di Loseto: al via il primo stralcio di lavori

10

BARI – Sono cominciati questa mattina i lavori relativi all’esecuzione del primo stralcio dell’accordo quadro per la realizzazione del Bosco sociale di Loseto, per un importo di circa 180mila euro sui 370mila con cui è finanziato l’intervento complessivo di forestazione urbana.

Sono due le aree interessate da questa prima tranche del cantiere: la prima, che si estende su una superficie di circa 6.000 metri quadri, è in corrispondenza di via Minervini e include anche l’attuale area per lo sguinzagliamento dei cani mentre la seconda, di circa 2.000 metri quadri, corrisponde all’area adibita a parcheggio in via Capriati che, pur mantenendo la propria funzione, sarà deimpermeabilizzata attraverso la rimozione dell’asfalto e l’installazione dei masselli autobloccanti forati.

Nelle prossime settimane si procederà all’aggiornamento del progetto con le ultime prescrizioni per partire con i lavori nelle altre tre aree interessate dai lavori di forestazione per una superficie complessiva di oltre tre ettari.

Si tratta di un importante intervento per il territorio del Municipio IV che vedrà la messa a dimora di più di 1.100 alberi e circa 550 arbusti – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, che questa mattina ha effettuato un sopralluogo in concomitanza con l’avvio dei lavori -. L’area da cui partiamo, quella in via Minervini, sarà dotata di siepi lungo l’intero perimetro e di alberi compatibili con la presenza dei cani, dato che nell’ambito di questi lavori la zona riservata agli animali sarà confermata e riqualificata. La scelta degli esemplari arborei e arbustivi – tra cui spiccano la roverella, l’orniello, la quercia coccifera e il pino d’Aleppo, oltre ad alcuni alberi da frutto – è stata concordata è stata concordata con il supporto di esperti, agronomi e associazioni locali che hanno supportato gli uffici tecnici per individuare le soluzioni migliori e maggiormente compatibili con il contesto. Affinché il bosco di Loseto diventi realtà, inoltre, il contratto attuativo prevede, a un anno dalla chiusura del cantiere, la decorrenza di sette anni di manutenzione dell’area verde a cura dell’impresa appaltatrice, a garanzia di un buon attecchimento delle piante.

La nostra idea è quella di organizzare a breve, con l’aiuto del Municipio IV , un incontro pubblico aperto a tutti i cittadini per illustrare nel dettaglio, anche con l’aiuto delle associazioni e degli esperti coinvolti nella progettazione, l’intervento di forestazione nel suo complesso”.

Il progetto interviene, nello specifico, su terreni comunali attualmente incolti e inutilizzati e sulla sede stradale esistente di via G. Capriati. Non sono previste opere su manufatti edilizi: l’ambito d’intervento, quindi, è costituito dalla sommatoria di diversi contesti urbani che saranno strutturalmente e funzionalmente integrati in un progetto unitario d’impronta green.

A livello urbanistico, l’intervento di forestazione, conforme alla pianificazione vigente, interessa aree destinate a standard urbanistici (nello specifico, aree destinate ad opere di urbanizzazione secondaria), aree di rispetto stradale e aree a parcheggio (per i lavori di de-impermeabilizzazione dei parcheggi) e una zona adibita ad attività connesse all’agricoltura (l’area 3), nella quale il progetto prevede la sola piantumazione di 100 arbusti autoctoni, compatibili con la destinazione d’uso e non interferenti con il naturale deflusso delle acque meteoriche.

Il progetto del Bosco urbano di Loseto è stato finanziato ad esito dell’avviso pubblico “Programma sperimentale per la riforestazione urbana” pubblicato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.