Bari, avviato il piano di sostituzione dei cassonetti per l’indifferenziata nelle zone dove la raccolta porta a porta non sarà avviata nel breve periodo

avviato piano di sostituzione cassonetti per strada per la raccolta del materiale indifferenziato

I dettagli

BARI – Come programmato da Amiu Puglia secondo le linee concordate con l’amministrazione comunale, è stato avviato il piano di sostituzione di tutti i cassonetti della raccolta indifferenziata, a carico laterale, nelle zone in cui la raccolta porta a porta non sarà avviata nel breve periodo. La scorsa settimana, infatti, presso la sede dell’azienda comunale sono stati consegnati i primi 200 nuovi contenitori stradali a carico laterale.

In molte zone della città attendono l’arrivo del servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta che, dove attivato, ha determinato un netto miglioramento delle condizioni complessive dei quartieri e della stessa percezione dei cittadini, liberando le strade dai cassonetti e da cumuli di immondizia e restituendo bellezza e decoro all’ambiente circostante – commenta Pietro Petruzzelli -. Consapevoli del fatto che ci vorrà ancora del tempo per estendere il porta a porta a tutta la città, abbiamo pensato di rispondere alle segnalazioni di molti cittadini e, quindi, di sostituire i cassonetti deteriorati e danneggiati per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, posizionati per strada”.

Preso atto dello stato di usura dei cassonetti dell’indifferenziata, legata al tempo ma soprattutto alla vandalizzazione e all’utilizzo improprio da parte di chi continua a gettare materiale organico o frazioni maleodoranti – dichiara il presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella – abbiamo deciso di procedere con la sostituzione dei cassonetti nelle aree cittadine non ancora interessate dalla raccolta porta a porta. Un’analisi dei costi di manutenzione degli attuali contenitori ha dimostrato, infatti, la convenienza della scelta della sostituzione dell’intero parco cassonetti ormai obsoleto, secondo quanto previsto dalle linee di indirizzo condivise con l’amministrazione comunale. Sono certo che anche la nuova colorazione grigio antracite, che uniforma la colorazione dei cassonetti per la raccolta dell’indifferenziato a quelli neri a carico posteriore già in uso, tornerà utile nel processo di sensibilizzazione alla raccolta differenziata e alla chiarezza cromatica, non senza considerare l’impatto positivo sul piano dell’estetica e della percezione del decoro delle strade cittadine”.