Bari, approvati progetti di accordi quadro per manutenzione impianti tecnologici del Moi e dei mercati rionali

27

logo Bari

1 milione di euro a disposizione dei prossimi 4 anni

BARI – La giunta comunale ha approvato questa mattina due delibere riportanti altrettanti accordi quadro per i lavori di manutenzione agli impianti tecnologici a servizio del mercato generale (M.O.I.) e dei mercati rionali di pertinenza comunale.

Nello specifico si tratta dei progetti esecutivi redatti dagli uffici comunali utili ad avviare una serie di lavorazioni volte a garantire la manutenzione degli impianti tecnologici e la ricognizione degli impianti antincendio presenti nelle strutture per il commercio ambulante.

A seguito di questa procedura sarà individuato mediante selezione pubblica il soggetto attuatore degli interventi che secondo l’istituto dell’accordo quadro di durata biennale, potrà intervenire su necessità dell’amministrazione comunale.

L’importo dei progetti approvati è di 500.000 euro ciascuno per un ammontare complessivo di 1 milione di euro fino al 2022.

Questi lavori serviranno a garantire la sicurezza delle persone e delle cose in relazione alla presenza nelle strutture e/o all’uso degli impianti – spiega l’assessore Galasso – oltre alla sicurezza sul funzionamento, l’efficienza e la conservazione degli impianti stessi. Si tratta di interventi di manutenzione a chiamata che permettono agli tecnici di intervenire in qualsiasi momento su problematiche che edifici molti vecchi, come taluni che ospitano i mercati rionali, spesso presentano. Questi due appalti rientrano nella strategia più ampia di contratti aperti del tipo accordi quadro, messa a punto dall’amministrazione per migliorare efficienza ed efficacia degli interventi di manutenzione del vasto patrimonio immobiliare del comune“.

In questo modo mettiamo a sistema la manutenzione di tutti i mercati di competenza comunale – spiega l’assessora al ramo Carla Palone -. In attesa del completamento di tutti i progetti che costituiscono il Piano generale dei mercati, ci dotiamo di un sistema, l’accordo quadro, che ci permette di intervenire tempestivamente, a chiamata, per soddisfare le richieste dei lavoratori e per assicurare la sicurezza di tutti i cittadini che ogni giorno affollano le strutture mercatali per la spesa giornaliera. Stiamo investendo circa un milione di euro sui prossimi quattro anni mettendo in campo un progetto di interventi che oltre a risolvere problemi che si verificano nel quotidiano sugli impianti ci permette anche di fare una ricognizione degli stessi, dello stato in uso e di programmare il lavoro dei prossimi anni da lasciare agli operatori“.