Bari, ampliamento degli interventi di accoglienza integrata in favore di minori stranieri non accompagnati

3

 

 

Online la procedura per individuare soggetti del terzo settore interessati all’attuazione del progetto di accoglienza

BARI – È in pubblicazione sul sito istituzionale del Comune, nella sezione “Bandi di gara e contratti” – “Accesso Operatori Economici”, a questo link, il bando per l’ampliamento degli interventi di accoglienza integrata in favore di MNSA – minori stranieri non accompagnati – nell’ambito del SAI – Sistema accoglienza integrazione (ex SIPROIMI), per il biennio 2021/2022.

Per accoglienza integrata si intende la realizzazione di interventi materiali di base, quali vitto e alloggio, contestualmente a servizi volti al supporto di percorsi di inclusione sociale funzionali alla conquista dell’autonomia individuale dei minori beneficiari del sistema di protezione SAI.

I soggetti proponenti, cioè, accanto all’indicazione della disponibilità di strutture qualificate come comunità educative (ai sensi dell’art. 48 del R.R. n. 4/2007), appositamente autorizzate allo scopo, dovranno specificare con quali modalità intendono garantire servizi quali la mediazione linguistico-culturale, l’orientamento e accesso ai servizi del territorio, l’insegnamento della lingua italiana e l’inserimento scolastico, la formazione e riqualificazione professionale, l’orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo, abitativo e sociale, l’orientamento e accompagnamento legale e la tutela psico-socio-sanitaria dei minori coinvolti.

Nel dettaglio si tratta di una selezione comparativa finalizzata ad individuare soggetti del terzo settore in possesso dei requisiti e delle capacità necessari per divenire partner del Comune di Bari nella co-progettazione e attuazione dell’ampliamento del progetto SAI per 30 posti complessivi, di cui 4 per neo-maggiorenni, fino alla naturale scadenza del progetto territoriale SAI MSNA già attivo sul territorio comunale in favore di 87 minori beneficiari (di cui 18 neo-maggiorenni), finanziato dal Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo (F.N.P.S.A.) per il biennio 2021/2022.

Il costo complessivo dell’ampliamento del progetto è pari a € 1.126.467,90 (IVA inclusa) comprensivi del costo del personale da impiegare, delle spese di gestione, delle utenze e dei consumi per le parti relative a ogni singolo progetto e a ogni altro onere necessario a garantire un puntuale svolgimento delle attività previste.

La nostra amministrazione – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – ha scelto di aderire alla prosecuzione del progetto nazionale sull’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati presentando una richiesta di ampliamento della progettualità già in essere sulla città di Bari. Alla scadenza dei termini previsti da questo bando contiamo di poter disporre di ulteriori 30 posti all’interno di strutture qualificate, così da accogliere al meglio, e in tempi brevi, i bambini e i ragazzi in arrivo o già presenti nella nostra città.

La procedura in pubblicazione si caratterizza per una grande attenzione al benessere dei minori e al percorso di orientamento necessario affinché, nel rispetto dei bisogni di ciascuno, possano affrontare un percorso di crescita e di inclusione estremamente delicato, considerato che molti di loro hanno vissuto esperienze traumatiche nei Paesi di provenienza o lungo le rotte della migrazione.

Per questo, ad esempio, d’intesa con il soggetto aggiudicatario, lavoreremo per realizzare al contempo azioni di promozione dell’accoglienza e dell’affido familiare in favore dei minori coinvolti, consapevoli del valore di un’esperienza vissuta in contesti affettivi e protetti.

Gli attuali numeri relativi ai minori stranieri non accompagnati, purtroppo, sono destinati a crescere a causa dei molteplici scenari di crisi aperti in tutto il mondo: dopo l’Afghanistan, adesso il Sudan. È nostro dovere di amministratori continuare nel percorso avviato per costruire nella nostra città competenze ed esperienze capaci di intercettare questi bambini, questi ragazzi, per provare a dar loro un futuro migliore“.

L’offerta contenente il plico telematico per l’ammissione alla gara dovrà pervenire esclusivamente attraverso la piattaforma telematica raggiungibile dal sito www.comune.bari.it – sezione “Bandi di gara e contratti” – “Accesso Operatori Economici” entro le ore 9 del prossimo 25 novembre.