BA29 per l’inserimento lavorativo di giovani disoccupati

logo Bari

435 ragazzi ammessi, lunedì partono i colloqui con le aziende

BARI – Il 14 settembre scorso, allo scadere della prima finestra temporale per la presentazione delle domande di partecipazione al bando BA29, finalizzato all’inserimento lavorativo di giovani disoccupati o inoccupati attraverso l’attivazione di tirocini semestrali retribuiti presso aziende e organizzazioni dell’area metropolitana di Bari, sono 435 le istanze ammesse su un totale di 457 pervenute.

Ad ogni ragazzo o ragazza selezionati sarà riconosciuto un rimborso di 450 euro al mese per 6 mesi, a fronte di 25 ore di impegno settimanali, mentre al soggetto ospitante spetterà un contributo di 300 euro una tantum a rimborso di alcune delle spese sostenute per la realizzazione del tirocinio, quali l’assicurazione o gli strumenti di lavoro impiegati.

Parallelamente sono salite a 283 le aziende che hanno aderito alla misura, segnalando i percorsi formativi disponibili e i profili richiesti*, per un totale di 700 tirocini attivabili.

Domani saranno pubblicati gli elenchi nominativi degli under 29 ammessi, mentre i colloqui dei ragazzi e delle ragazze con le aziende inizieranno lunedì 24 settembre. Saranno infatti le realtà ospitanti a scegliere i candidati da avviare al tirocinio.

La misura ha durata biennale, il che significa che dopo questa prima fase, sono previste altre aperture del bando attraverso apposito avviso – dal 1 novembre al 31 dicembre 2018 e ancora dal 1 maggio al 30 giugno 2019 – e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La prossima settimana inizieranno i colloqui tra aziende e ragazzi – commenta l’assessora alle Politiche educative e giovanili e del lavoro Paola Romano – e anche se sappiamo bene che il tirocinio non equivale a un contratto di lavoro, si tratta però di un’opportunità concreta per centinaia di ragazze e ragazzi che vogliano misurarsi con il mondo del lavoro facendo un’esperienza formativa di 6 mesi, come pure per le aziende che potranno formare questi ragazzi e, al termine del tirocinio, scegliere di trasformare il rapporto in un contratto di lavoro anche avvalendosi degli incentivi previsti per nuove assunzioni giovanili. I profili richiesti sono assolutamente diversificati e ci restituiscono la fotografia di un tessuto economico e produttivo variegato che ben potrà incrociare diverse professionalità e percorsi formativi. Parliamo di un investimento economico importante, poco meno di due milioni di euro, così come importante sarà il tempo messo a disposizione dai ragazzi e dalle imprese. Per questo sarà nostra cura verificare che il progetto formativo concordato si sviluppi in modo coerente, affinché possa rappresentare un’esperienza da mettere a frutto per il futuro della nostra comunità.

BA29 rientra in una strategia più ampia che dal 2015 il Comune di Bari sta portando avanti sulle politiche del lavoro e sul contrasto alla disoccupazione. La nostra città non si è sottratta alla principale sfida politica del nostro tempo, che è rappresentata dai temi del lavoro, dell’autonomia e dei diritti sociali delle persone”.

BA29 è una misura di empowerment e inserimento lavorativo rivolta a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e i 29 anni, finanziata dal Comune di Bari con 1milione 900mila euro del PON METRO 2014/20 (ASSE 3 “Servizi per l’inclusione sociale” Azione 3.3.1 Sostegno all’attivazione di nuovi servizi in aree degradate).

* Estremamente ampio il ventaglio dei profili richiesti, che si seguito si elencano:

operaio addetto ai servizi di igiene e pulizia; addetto ai servizi qualificati nella ristorazione e settore turistico/alberghiero; addetto ai servizi non qualificati nella ristorazione e settore turistico/alberghiero; addetto ai servizi generali di segreteria; impiegato amministrativo; addetto vendite – hostess di cassa – addetto al front office; addetti alla logistica; magazziniere; archivista; educatore professionale; addetto al servizio di sorveglianza; assistente familiare; ingegnere gestionale; ingegnere meccanico; ingegnere idraulico; ingegnere ambientale; laureato scienze della formazione/umanistica; operatore addetto al data entry; addetto ai servizi informatici e piattaforme web; addetto ai servizi di comunicazione, organizzazione e gestione eventi; addetto al marketing; receptionist; estetista; tecnico di cantiere; serramentista; operaio generico (verniciatore/montaggio e smontaggio mobili); elettricista; operatore del legno; fisioterapista; biotecnologo; sarta; assistente alla poltrona; meccatronico; addetto manutenzione del verde; parrucchiere; aiuto tipografo, stampatore e allestitore; preparatore e confezionatore pasti da asporto; addetto pulizie centro cottura; addetto al controllo di movimentazione, stoccaggio e lavorazioni di magazzino; tecnico del’organizzazione e dell’amministrazione delle attività produttive, assistente all’infanzia, agronomo; architetto; geometra, ingegnere edile; designer; animatore; idraulico; manutentore caldaie a gas metano; manutentore condizionatori d’aria; impiegato d’ufficio gare d’appalto; gastronomo; serramentista; montatore meccanico/installatore infissi; impiegato addetto alle visite immobiliari; addetto alla cura dei social; docente di scuola dell’infanzia; operatore laboratori ludico-creativi; operatore socio-sanitario; operatore e-commerce web marketing; operatore alla lavanderia; addetto alla stiratura e piegatura; infermiere professionale; aiuto produzione panetteria; banconiere di rosticceria; addetto all’accoglienza, farmacista/studente discipline farmaceutiche; social media manager; addetto alla vendita di prodotti caseari; ausiliario scolastico; segretaria addetta front-service, vendita e promozione dei prodotti assicurativi; addetto alla preparazione, cottura e vendita cibi in fast food; addetto alle piattaforme online per accoglienza turistica; addetto centro stampa-fotografia; collaboratore organizzazione eventi formativi; junior account con mansioni i marketing e sviluppo portfolio clienti; conducente camper/furgone; addetto alla vigilanza non armata; addetto alla comunicazione e alle relazioni con il pubblico per il placement; addetto alla comunicazione e alle relazioni con il pubblico per l’ufficio relazioni internazionali; tecnico per la gestione del database per il placement; personale addetto a compiti di controllo, verifica e professioni assimilate; addetta all’accoglienza e all’informazione nelle imprese e negli enti pubblici; addetto ad archivi e schedari, anche informatizzati.