Attivazione del servizio “InfoALERT365 BARLETTA”

59

comune di Barletta Andria Trani logo

Il servizio è attivo sulla home page del sito istituzionale

BARLETTA – E’ attivo ed è direttamente accessibile dalla home page del portale istituzionale www.comune.barletta.bt.itil Servizio InfoALERT365 BARLETTA. Tale servizioè la soluzione adottata dal Comune per informare i cittadini sui potenziali rischi incombenti sul territorio comunale (in osservanza della legge 3 agosto 1999 n. 265 e della legge regionale n. 7/2014) che trasferiscono al sindaco, quale autorità comunale di Protezione Civile, le competenze in materia di informazione della popolazione su situazioni di pericolo o comunque connesse con esigenze di protezione civile.

InfoALERT365 BARLETTAè una Web App su cui è pubblicato integralmente il vigente Piano di emergenza comunale e, al fine di facilitarne la consultazione da parte dei cittadini, anche un estratto delle sezioni riguardanti: Territorio, Principali rischi aree di emergenza, Norme di autoprotezione e Organizzazione della struttura comunale di Protezione Civile.

Quotidianamente InfoALERT365 BARLETTApubblicherà un estratto immediato ed intuitivo per il territorio comunale del Bollettino di criticità regionale per rischio idrogeologico e idraulico e del Bollettino di vigilanza meteo nazionale.

I cittadini possono registrarsi gratuitamente, inviando un messaggio WhatsApp al numero 3499347350 con il testo BARLETTA, per ricevere direttamente sul proprio smartphone i messaggi di allerta arancione e allerta rossa e le informazioni di pubblica utilità su altri rischi incombenti sul territorio. La registrazione al servizioInfoALERT365 BARLETTApermetterà di essere sempre informati circa le possibili criticità o rischi che potranno interessare il territorio comunale ed avere le necessarie indicazioni sui corretti comportamenti da adottare in caso di evento avverso.

Sono particolarmente lieto di annunciare questo nuovo strumento finalizzato alla sicurezza dei cittadini – ha dichiarato l’assessore alla Protezione Civile Michele Lasala. Ora ci aspettiamo una massiccia registrazione alla web appaffinchè, con la conoscenza di ogni circostanza rischiosa legata ai fenomeni meteo, vengano adottati tutti i comportamenti necessari per la tutela delle persone e delle cose.”