Aspettando Brindisi-San Vito, l’under 16 si ferma ai quarti, l’under 14 prosegue imbattuta

95

Aspettando Brindisi-San Vito per la gara di sabato 11 febbraio

moschettini-recchiaGROTTE DI CASTELLANA (BA) – Primo scontro diretto del girone di ritorno sabato 11 febbraio alle ore 19 al Palagrotte contro la BGM Brindisi-San Vito Volley per la terza giornata del campionato nazionale di volley femminile di serie B2, girone H. All’andata finì 3 a 2 per il Brindisi San Vito (20-25, 26-24, 21-25, 25-16, 18-16).

Come si evince dai parziali riportati, si trattò di una gara equilibrata, decisa ai vantaggi al tiebreak, tra due squadre sostanzialmente equivalenti. E così sono rimaste dopo 14 incontri. Ambedue hanno conseguito 11 vittorie e 3 sconfitte ed occupano la terza posizione in classifica (la Grotte Volley con 34 punti), e la quarta (il Brindisi-San Vito con 31). I tre punti che dividono le due compagini, sono dovute alla portata delle sconfitte subite (zero punti nelle tre sconfitte per le brindisine, 2 punti nelle tre gare perse per la Grotte Volley) ed ai punti persi per tiebreak vinti (2 tiebreak vinti dal Brindisi contro uno nostro).

Molti i motivi di interesse in questo incontro. Le brindisine, vincendo da tre, hanno l’occasione dell’aggancio della terza posizione (ultima utile per la disputa dei playoff), mentre la Grotte Volley ha la possibilità di distanziare la diretta inseguitrice e di “vendicare” la sconfitta dell’andata. Faranno parte della gara due giocatrici, una per parte, che hanno giocato nella città oggi avversaria: Alessandra Labate, adesso nel Brindisi-San Vito e Simona Corallo, adesso a Castellana Grotte.

Le due società sono anche legate da vincoli di amicizia e collaborazione per aver disputato diverse importanti amichevoli, molto utili per il considerevole valore delle due squadre. E’ quindi facile presagire un incontro tirato, dall’alto livello tecnico, che sicuramente divertirà il pubblico che vorrà assistere alla gara e che aspettiamo numeroso. Appuntamento a sabato 11 febbraio, ore 19, ingresso libero.

Under 16, fermata ai quarti di finale dalla Sportilia Bisceglie
Si ferma ai quarti di finale al tiebreak contro Sportilia Bisceglie questa prima avventura dell’under 16 di volley femminile della Grotte di Castellana Volley. Al di là della comprensibile amarezza per l’eliminazione, resta l’ottimo risultato di questa compagine composta in gran parte da atlete del gruppo under 14.

Spalti gremiti per una gara ad eliminazione diretta tra due formazioni dominatrici del proprio girone di qualificazione e molto motivate. Tutti ingredienti ideali per dar vita ad una gara memorabile. E così è stato. Ha prevalso infine la maggiore tenuta delle avversarie che hanno recuperato due volte il set di svantaggio ed hanno mantenuto la giusta concentrazione fino alla fine dell’incontro. Comprensibile il calo finale delle nostre che, oltre che inesperte della categoria, erano al primo tiebreak di stagione.
La gara è stata appassionante ed il pubblico, sia pur deluso per l’epilogo condizionato anche da una decisione arbitrale controversa, ha assistito ad una competizione di alto livello tecnico e spettacolare.

Primo set dominato fino al 21-10, poi le ospiti recuperano (22-19), ma cedono nel finale 25-19.
Ruoli invertiti nel secondo set. Sul 7-17 inizia la nostra reazione che ci porta al 18-21, ma finisce 19-25.
Nuovo scatto Grotte Volley (10-2), poi predominio costante, finisce ancora 25-19. Siamo sul 2 ad 1.
Quarto set più equilibrato, sorpassi e controsorpassi. Sul 23 pari, prevale l’esperienza ospite: 23-25.

E’ tiebreak, una battaglia di nervi. Vince 10-15 il Bisceglie che, mostrando più freddezza, va in finale. A noi rimane il merito di aver raggiunto un traguardo importante ed assolutamente imprevedibile.

Tra le avversarie in grande evidenza l’opposta Simona Rana, talento di sicuro avvenire. Tutte le nostre atlete hanno disputato una gara gagliarda, soprattutto fino al finale del quarto set: tra le migliori, a parere di chi scrive, Manuela Totaro, Lisa Lacatena, Alessandra Recchia e Noemi Moschettini.
Alessandra Recchia, schiacciatrice: “Gara faticosa, abbiamo fatto del nostro meglio, ma siamo calate alla fine ed abbiamo lasciato spazio alle avversarie che hanno acquistato fiducia”.
Noemi Moschettini, palleggiatrice: “Gara fantastica perché abbiamo dato il massimo, anche se certe decisioni arbitrali non ci hanno favorito. Purtroppo abbiamo perso l’occasione di andare in finale, ma dobbiamo riconoscere che le avversarie hanno fatto una bellissima partita”.
Rossana Lopopolo, coach Bisceglie: “Partita tirata, abbiamo avuto qualche problema all’inizio, non è facile per nessuno in un ambiente così caldo, ma abbiamo tenuto bene”.
Massimiliano Ciliberti, tecnico Grotte Volley: “Loro sono state più ordinate, noi nel finale abbiamo avuto un calo di attenzione. Chi non sbaglia vince, ma il risultato è buono. Grazie di cuore al favoloso pubblico”.

Under 14, continua la striscia positiva, mai interrotta
Musica diversa per l’under 14. Il concentramento di Monopoli è stato condotto con disinvoltura. Superato agevolmente il Polignano con un nettissimo 25-5 e 25-4. Nella seconda gara contro l’Apulia Monopoli, avversario di tutt’altra consistenza, le padrone di casa sono partite di slancio, ma sul 16-8 con Moschettini al servizio, c’è stato un nostro incontenibile recupero con un parziale di 1 a 17 per il 17-25 finale. Stesso trend nel secondo parziale fino al 1-10 con l’incredibile sequenza complessiva di 2 a 27. Finisce 10 a 25.
Primo posto in classifica a punteggio pieno e nessun set perso.