Artists in Masks: l’esposizione paneuropea arriva a Taranto

1

comune Taranto logo

TARANTO – Sarà inaugurata sabato 11 settembre 2021 alle 18:30 presso la Galleria Comunale del Castello Aragonese di Taranto, la mostra collettiva paneuropea Artists in masks, organizzata dall’Associazione CLAM International (Cultura, Lingue, Arte, Musica) in partecipazione con il Comune di Taranto ed euroArt

L’evento, già previsto per l’inizio dell’anno, è stato rinviato a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, ed ha assunto un valore diverso e provocatorio nello spirito degli artisti coinvolti, che non si sono arresi

La mostra è stata già realizzata nella sede del Comune di Murnau am Staffelsee, storicamente nota patria dell’Espressionismo di Kandinsky e della sua collezione “Cavaliere azzurro” e resa virtualmente accessibile al pubblico nel periodo del lockdown sul canale YouTube di Artists in Masks.

L’intero progetto Artistsinmasks nasce per iniziativa del pittore tedesco Gerd Lepic, dell’Associazione Tusculum della comunità di Murnau am Staffelsee – Germania.

È sostenuto dalla pittrice Uta Strack, sua partner, dal fotografo Eric Schaftlein, di Cernay la Ville – Francia, curatore del video che accompagna il periodo della mostra, e da Francesca Di Ponzio, fondatrice dell’Associazione CLAM International di Taranto.

L’iniziativa ha coinvolto un certo numero di artisti di Taranto, che hanno partecipato con le proprie opere riscuotendo interesse ed apprezzamento da parte del pubblico internazionale del circuito di euroArt

EuroArt è la confederazione europea delle colonie di artisti, che include 76 soci e comprende 42 colonie in 12 Paesi.

Attraverso il proprio segretario generale, Pierre Bedouelle, euroArt si impegna a rappresentare e sostenere nella sede del Consiglio d’Europa a Strasburgo il ruolo ed il valore delle piccole comunità culturali ed artistiche come espressione di luoghi ed identità spesso dimenticati.

L’Associazione CLAM International di Taranto, alla vigilia del suo ventesimo anno di attività, ha raccolto l’invito dell’artista Gerd Lepic ed ha sostenuto il progetto di scambio di artisti, rispondendo alla propria vocazione statutaria di offrire, ai propri soci ed alla comunità cittadina, occasioni di confronto artistico con la comunità internazionale.

In virtù di questo progetto, Taranto è diventata una delle protagoniste delle pagine del libro “93 Tage in Italien”, in cui l’artista raccoglie anche impressioni e memorie della sua permanenza a Taranto durante un lungo tour europeo per incontrare colonie di artisti nei vari paesi europei.

Lo scopo del progetto può essere sintetizzato citando il pensiero del giornalista David Goodhart che, nella prefazione a Activity Report 2019 di euroArt, descrive lo spirito della federazione come: “la volontà di avvicinare individui e comunità attraverso l’arte per generare un beneficio reciproco, connettendo gli Anywheres, cioè coloro che sono dappertutto nel mondo, ai Somewheres, che invece abitano e salvaguardano le identità culturali locali“.

In considerazione di queste motivazioni, l’Associazione CLAM International si è adoperata per aggiungere un tassello alle attività di scambi e collaborazione tra gli artisti della comunità tarantina ed europea.

In questo, l’Associazione CLAM è stata sostenuta dall’Amministrazione comunale di Taranto, che ha ospitato a titolo gratuito alcune opere della mostra Artistsinmasks nella Galleria Comunale del Castello Aragonese dall’11 al 30 settembre.

Al vernissage, previsto per l’11 settembre 2021 alle ore 18,30, parteciperà Gerd Lepic e gli artisti della comunità di Clam interntational e sarà arricchito da un’esibizione del chitarrista M°Vincenzo Zecca