Arnesano, emissioni odorigene inquinanti

Trevisi (M5S) scrive a Noe e Arpa: “Effettuare controlli e accertare responsabilità”

Antonio TrevisiARNESANO (LE) – Nel territorio del comune di Arnesano (LE) da un po’ di mesi i cittadini denunciano come, nelle ore pomeridiane sino a tarda serata, si avvertano cattivi odori che sembrerebbero essere causati dalla combustione di rifiuti. Antonio Trevisi, consigliere regionale M5S componente della Commissione Ambiente ha inviato una segnalazione al Nucleo Operativo dei Carabinieri e all’Arpa: “Ho chiesto agli organi competenti – dichiara Trevisi – di effettuare dei controlli per rilevare la presenza di eventuali combustioni, fuori norma o illecite, presenti nel territorio che possono risultare nocive per la salute umana e per l’inquinamento atmosferico. Purtroppo non è la priva volta che si verifica tale situazione ed è importante che vengano trovati i responsabili e vengano puniti ai sensi dell’art. 192 del D.L. 3 aprile 2006, n.152.”

In particolare i cattivi odori sembrerebbero provenire dalle campagne presso via Madonna Monte Vergine sino ad arrivare all’incrocio che la collega alla Sp225; il secondo luogo particolarmente colpito dalle emissioni è la Via delle Paludi , parallela della strada provinciale 12 che conduce a Magliano, frazione di Carmiano dove il 13 agosto è scoppiato un incendio subito domato, in mattinata, grazie all’intervento dei Vigili Del Fuoco.

La combustione di rifiuti è pericolosissima per la salute dell’uomo – conclude Trevisi – ecco perché appena diventato consigliere regionale ho realizzato una proposta di legge “Verso un’Economia Circolare a Rifiuti Zero” orientata anche a ridurre il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Purtroppo ci è voluto un anno e mezzo per fare arrivare questa proposta in V Commissione, il che la dice lunga sulla poca volontà di questo governo Emiliano di affrontare seriamente il tema dell’emergenza rifiuti. Se la maggioranza in Regione non avesse dormito molti problemi li avremmo già risolti, dal canto nostro certamente non ci arrenderemo.”