Arca di Pace tra Lecce e San Cesario di Lecce

2

jean hamado tiemtorè

LECCE – Giovedì 12 agosto nella storica sede di Astràgali Teatro a Lecce (e in diretta su facebook e youtube @InternationalTheatreInstituteItalia) prosegue il seminario “Culture, società e conflitto” che apre il programma di “Arca di pace”, un luogo di riflessione per la promozione di un’alternativa pacifista, una prospettiva di conoscenza, un incontro concreto che consente il confronto, il dialogo, il lavoro comune tra artisti, intellettuali, giovani che intendono condividere le proprie esperienze, la visione del conflitto e la definizione di possibili risoluzioni. Fino al 28 agosto, il progetto del Centro italiano dell’International Theatre Institute – Unesco, sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 In Materia di cultura e spettacolo con il patrocinio dei comuni di Lecce, all’interno del cartellone estivo Lecceinscena, e San Cesario di Lecce in collaborazione con Arva Srl, proporrà incontri, seminari, performance, La Notte dei Poeti e una summer school.

Dalle 10 si alterneranno gli interventi di Daniel Bausch (presidente del Centro svizzero dell’Iti – Unesco) e Ivanka Apostolova (presidente del Centro macedone dell’Iti – Unesco) e, dalle 16, Levan Khetaguri (segretario generale del Centro Georgiano dell’Iti – Unesco) e Fabio Tolledi. Dalle 21 sempre ad Astragali, Hamado Tiemtoré, attore e regista originario del Burkina Faso, attivo in Italia, Francia, Belgio e molto impegnato nel campo del teatro sociale, proporrà la performance “Tungaya no Man’s Land”. «Tra il 1939 e il 1945, 350.000 soldati africani sono stati coinvolti nella seconda guerra mondiale, hanno contribuito a liberare la Francia e l’Europa dall’occupazione tedesca. Poi sono stati dimenticati, nonché “disonorati” e diffamati in diversi modi. Il nostro progetto», spiega Tiemtorè «vuole riportare alla luce, ridare voce, volto e dignità a questi eroi di guerra oggi rimasti nell’ombra della Storia e delle storie. Raccontare il loro percorso partendo dalle testimonianze degli ultimi sopravvissuti e dei loro discendenti: figli, nipoti e pronipoti, cresciuti talvolta ignorando il ruolo del loro bisnonno nella creazione del mondo libero contemporaneo. La vicenda parte da eventi reali, dal vissuto di mio nonno, ormai veterano, che ha combattuto sotto la bandiera francese insieme a tanti altri chiamati “la forza nera” e rimasti alla storia col nome di Tirailleurs sénégalais». Il seminario si concluderà venerdì 13 dalle 9:30 con la sessione finale e le conclusioni.

Sempre venerdì 13, il Parco Archeologico di Rudiae ospiterà la prima delle tre serate di “Parole per la pace. Verso la notte dei poeti” (13, 16 e 23 agosto) che anticiperanno l’ottava edizione de “La notte dei Poeti” (27 agosto). L’iniziativa è uno spazio per dare voce a molteplici esperienze di scritture poetiche. La Notte dei poeti coglie la complessità della ricerca che si è sviluppata negli ultimi decenni e crea una possibilità di incontro tra chi scrive e chi va alla scoperta della scrittura attraverso la lettura e l’ascolto. Venerdì 13 agosto (ore 21) primo appuntamento con l’Omaggio ad Arrigo Colombo, Giovanni Bernardini e Kostantinos Kavafis e la partecipazione di Lucio Giannone, Walter Vergallo, Claudia Di Palma, Eleonora Ines Capone, Mauro Tre, Roberto Gagliardi, Simone Giorgino, Fabio Tolledi, Luciano Pagano e Kostas Kapodistria. Lunedì 16 agosto, la seconda serata accoglierà l’omaggio a Raffaele Carrieri e Mahmud Darwish con Gianpaolo Mastropasqua, Valentina Colonna, Mauro Tre, Antonio Vantaggiato, Marco Girardo, Simone Giorgino e Fabio Tolledi. Lunedì 23 agosto terzo appuntamento con l’Omaggio a Rina Durante e Carmelo Bene con Massimo Melillo, Caterina Gerardi, Beppe Elia, Simone Giorgino e Fabio Tolledi. Venerdì 27 agosto, infine, La notte dei Poeti celebrerà l’autore salentino Antonio Verri, con Rocco De Santis, Claudio Cavallo Giagnotti, Antonio Errico, Fernando Bevilacqua, Lucio Conversano, Simone Giorgino e Fabio Tolledi. Grazie a un accordo di fruizione e promozione stipulato tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi e Lecce e ARVa SRL, in collaborazione con Comune di Lecce, dal 2018 è possibile visitare il Parco Archeologico di Rudiae, città fondata dai Messapi, e il suo Anfiteatro romano, costruito nei primi anni del II sec. d.C., durante il regno di Traiano. Il Parco ospita numerosi spettacoli teatrali, presentazioni e altre attività.

Dal 25 al 28 agosto gli spazi della Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce ospiteranno “Il mondo out of joint. Riflessioni sulla fine della civilizzazione neolitica”, summer school ideata e organizzata da Kaiak. A Philosophical Journey e Astràgali Teatro, con il patrocinio dell’Università del Salento.

Fondata nel 1948 a Praga, da esperti di teatro e danza dell’UNESCO, l’International Theatre Institute, unica organizzazione non governativa, operante in ambito culturale, in relazioni formali con l’UNESCO, è presente con Centri Nazionali in circa 100 Paesi, ed ha come obiettivo lo sviluppo di pratiche di cooperazione tra artisti e istituzioni teatrali a livello internazionale, per consolidare collaborazioni tra operatori culturali di tutto il mondo e favorire il dialogo interculturale. Mission primarie dell’ITI sono la promozione della pace attraverso l’arte, il sostegno dell’innovazione nelle arti performative, la valorizzazione delle diversità culturali, il rispetto dei diritti umani nel campo delle arti dello spettacolo. Tra le più note iniziative promosse a livello mondiale dall’International Theatre Institute figurano la Giornata Mondiale del Teatro (27 marzo), l’International Dance Day (29 aprile), il Theatre of Nations, dove si sono esibiti per la prima volta in Occidente, dopo la seconda Guerra mondiale, l’Opera di Pechino, il Berliner Ensemble, il Teatro Kabuki, il Teatro d’Arte di Mosca.