Apre a Giovinazzo lo Sportello per il Volontariato

61

Sottoscritta una convezione tra il Comune di Giovinazzo e il Centro di Servizio al Volontariato ‘San Nicola’ di Bari

presentazione sportello per il volontariato giovinazzoGIOVINAZZO (BA) – Sottoscritta ieri una convezione tra il Comune di Giovinazzo e il Centro di Servizio al Volontariato ‘San Nicola’ di Bari per l’apertura di uno sportello, a palazzo di Città, a disposizione dei cittadini non solo di Giovinazzo ma anche di quelli dei paesi limitrofi che ne avessero bisogno senza necessariamente dover andare a Bari. La presentazione è avvenuta stamani, nell’aula consiliare del Comune, alla presenza del sindaco, Tommaso Depalma, dell’Assessore alla Solidarietà, Michele Sollecito, e della presidente del CSV ‘San Nicola’, Rosa Franco.
Lo Sportello per il Volontariato sarà gestito da un collaboratore del Csv “San Nicola” il primo e il terzo giovedì di ogni mese, dalle ore 16.00 alle 18.00, e rappresenterà un punto di riferimento per tutti i cittadini che vorranno ricevere maggiori informazioni relativamente alle attività di volontariato presenti sul proprio territorio, anche per regalare parte del proprio tempo a favore del bene comune. Lo Sportello, inoltre, offrirà a tutte le organizzazioni presenti nel Comune e nel circondario informazioni utili relativamente alle attività svolte gratuitamente dal Csv “San Nicola” a loro favore, come la formazione, la consulenza legale, amministrativa, grafica, progettuale, la formazione, la comunicazione, la promozione, azioni tese a rendere le organizzazioni più strutturate e capaci di rispondere in maniera sempre più competente alle sfide odierne lanciate dalle problematiche sociali. È un percorso di crescita che vuole accompagnare il volontariato a diventare protagonista alla pari degli altri soggetti del territorio, pubblici e privati, nell’analisi, progettazione ed erogazione di servizi a favore della comunità. Per questo, lo Sportello favorirà, anche, il dialogo tra le istituzioni e il volontariato in un’ottica di reale sussidiarietà per il bene comune.
Oggi, i veri protagonisti siete voi” – ha commentato Depalma – “Giovinazzo è una città molto attiva sul fronte della solidarietà sociale, qui ci sono persone che non si sono mai fermate nel donarsi e che da sempre sono in prima linea per cercare di donare sorrisi a chi ne ha più bisogno. Noi restiamo fondamentalmente i vostri servitori, usateci come potete, abbiamo l’umiltà di riconoscere il grande lavoro che fate”.
Parole, quelle del primo cittadino, che hanno emozionato Rosa Franco. “È la prima volta che un rappresentante istituzionale si definisce un servitore dei volontari, in genere il nostro mondo viene solo molto sfruttato e, dirò di più, in questo momento storico che l’Italia sta vivendo, i volontari stanno tenendo la nazione. Oggi al volontariato si chiede quella marcia in più, quel salto di qualità che, grazie a intese come queste, si può offrire, accompagnando la comunità in una crescita partecipativa rilevante. È dimostrato, infatti, che, laddove la comunità è povera di realtà associazionistiche dinamiche e propositive, l’intera società risulta deprivata innanzitutto del bene primario che è quello relazionale e, a seguire, di un welfare realmente rispondente alle necessità dei cittadini. Infine, soprattutto in questi tempi, sono le associazioni che spesso offrono quei servizi che le amministrazioni non riescono a soddisfare a causa dei tagli alle risorse economiche. Pertanto, si rende necessaria una fattiva collaborazione tra privato e pubblico, nell’esempio dello Sportello per il Volontariato, al fine di garantire un forte dinamismo comunitario e associazionistico di alto profilo”.
L’apertura dello Sportello per il Volontariato è una importante opportunità per la nostra città: per le associazioni del nostro territorio, per i giovani e per i tanti che a Giovinazzo sono animati dal puro spirito volontaristico” – ha dichiarato l’assessore Sollecito – “Lo Sportello sarà ulteriore stimolo per la divulgazione della cultura del volontariato ed è bene che anche le Istituzioni si facciano sensibilizzare di più sul tema. A breve saranno definite al meglio le prossime iniziative che coinvolgeranno il nostro invidiabile tessuto associativo. Voglio anche evidenziare che l’apertura dello sportello ha luogo nella stessa settimana che annovererà l’inaugurazione della sede di Giovinazzo del SerMolfetta (l’inaugurazione è prevista per domenica prossima): un ulteriore tassello che completa il mosaico già bello e variegato delle nostre realtà associative. Queste occasioni saranno di stimolo per un rinnovato impegno nel sociale, esperienza come poche di crescita umana”.