Approvato protocollo d’intesa fra il Comune di Bari e la società Enel X Mobility Hpc srl

2

logo Bari

Per la realizzazione di una rete di punti di ricarica per veicoli elettrici sul territorio cittadino

BARI – Questa mattina la giunta comunale ha approvato lo schema di protocollo da sottoscrivere tra Comune di Bari e Enel X Mobility HPC s.r.l. per avviare una nuova fase di installazione di postazioni di ricarica elettriche su tutto il territorio cittadino.

Sulla base dell’attività avviata tra il Comune di Bari e Enel X con l’accordo siglato nel 2011 per la realizzazione dell’iniziativa europea “Smart city”, finalizzata a creare le condizioni per far partire l’adozione di massa delle tecnologie in favore dell’efficienza energetica, il protocollo approvato oggi ha come obiettivo quello di rinnovare l’impegno dell’amministrazione comunale a promuovere lo sviluppo sostenibile della città di Bari e renderla una città intelligente, in grado di offrire ai propri cittadini un incremento della qualità della vita coniugando la salvaguardia dell’ambiente e la crescita economica. L’accordo prevede inoltre che il Comune, con la collaborazione di Enel X, partecipi ad una nuova sperimentazione a vantaggio della mobilità elettrica sul territorio comunale attraverso la realizzazione di una rete di ricarica elettrica per veicoli in ambito urbano.

Si tratta di nuove 44 nuove postazioni per la ricarica che saranno dislocate su tutto il territorio cittadino nei seguenti luoghi, individuati e ora in fase di autorizzazione da parte dell’amministrazione comunale: viale Einaudi, via Cacudi, piazza Massari, viale De Laurentis, parcheggio parco 2 Giugno, via Pietro Sette, piazza Diaz, viale Del Turco, viale Ennio Quinto, corso Antonio De Tullio, via Pappacena, piazza Gramsci, lungomare Nazario Sauro, largo Leopardi, via Salvatore Mattarese, via Fratelli De Filippo. Le postazioni di ricarica saranno dislocate nei pressi dei luoghi di maggiore attrazione e aggregazione per i veicoli.

Con questo accordo e le nuove postazioni, che si aggiungeranno alle 28 già esistenti e attive in città, triplicheremo la dotazione infrastrutturale a sostegno della mobilità elettrica del territorio – spiega l’assessore Giuseppe Galasso –. Per incentivare l’utilizzo di mezzi alternativi di spostamento occorre infatti dotare la città di una rete utile alla ricarica, funzionale ed efficace alla copertura degli spostamenti. Per questo, nell’individuare i punti di installazione, abbiamo analizzato le zone della città che attraggono i maggiori flussi di traffico sia urbano sia extra urbano per offrire anche alle migliaia di pendolari, che ogni giorno arrivano a Bari per studio o per lavoro, la possibilità di scegliere di utilizzare un mezzo elettrico. Il prossimo passo sui cui stiamo lavorando insieme ad Amtab sarà quello di attrezzare anche un sistema di trasporto pubblico totalmente elettrico, che riduca in grandissima parte l’inquinamento atmosferico presente nell’aria“.