Alla scoperta della Chiesa di San Leonardo e del Museo della Confraternita di San Giuseppe

6

iniziativa dell'iss russo

MONOPOLI (BA) – Il Liceo Artistico e il Liceo Musicale dell’ IISS “Luigi Russo” aprono le porte di un tesoro del patrimonio storico artistico di Monopoli, poco conosciuto e poco valorizzato: il Museo della Confraternita di San Giuseppe, custodito nei matronei della chiesa di San Leonardo.

Per tre Sabati consecutivi, nei pomeriggi del 4, dell’11 e del 18 Dicembre la chiesa sarà aperta al pubblico dalle ore 17 alle ore 20.

Tra le 17 e le 18 i visitatori potranno seguire, in piccoli gruppi, il percorso di visita accompagnati dagli studenti del Liceo artistico.

Dalle 18, si potranno ascoltare i concerti eseguiti, nella navata della chiesa, dagli studenti del Liceo musicale.

Per entrambe le iniziative, l’accesso al pubblico avverrà nel rispetto delle norme anti Covid e quindi, innanzitutto, solo dietro esibizione del Greenpass.

Per prenotazioni, è possibile chiamare il numero 080 9303948, dichiarando le proprie generalità e precisando in quale data e orario si intende partecipare alle visite o assistere ai concerti.

La visita guidata del Museo della Confraternita di San Giuseppe, nato nel 2000, consentirà al pubblico di ammirare più di 200 oggetti tra reliquiari, argenti, paramenti, messali esposti nei suggestivi locali lungo i matronei della chiesa di San Leonardo, chiesa annessa all’antico monastero di suore claustrali benedettine, attualmente purtroppo chiuso e in attesa di recupero.

Non meno interessante risulta la chiesa di San Leonardo, che custodisce pregevoli dipinti del XVII e XVIII secolo e un mirabile pavimento maiolicato di scuola napoletana composto da “riggiole” di vari colori.

Il Dirigente Adolfo Marciano, che ha ispirato e organizzato l’iniziativa, con la collaborazione della Professoressa Anna Maria Valenti, esperta d’arte e docente dell’Istituto “Luigi Russo”, dichiara:

«L’apertura al pubblico della chiesa di San Leonardo segna un momento importante di questo mio primo anno di dirigenza al Luigi Russo, per diversi motivi.

Si concretizzano alcune delle linee guida che mi sono proposto quando ho assunto questo incarico: innanzitutto l’apertura della scuola alla comunità cittadina.

In questo caso specifico vogliamo contribuire ad avvicinare i Monopolitani al loro patrimonio storico- artistico, con l’auspicio di suscitare interesse, amore, passione dei concittadini per il loro retaggio e, magari, con l’ambizione di sollecitare l’Amministrazione e gli Enti che ne hanno le possibilità ad attivarsi per una maggior tutela e valorizzazione di questo patrimonio.

A questo proposito, tengo a ringraziare la Diocesi di Conversano e Monopoli, che ha voluto concedere il suo patrocinio all’iniziativa, e in particolare il Vescovo, Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Giuseppe Favale, che ci farà l’onore di essere presente in occasione della prima giornata di apertura, il 4 Dicembre.

In secondo luogo, ma cosa non meno importante, si verifica in questa occasione, come in altre di questi miei primi mesi di dirigenza, l’opportunità di motivare gli studenti dei due Licei che fanno parte dell’Istituto affidando loro da svolgere dei “compiti di realtà”, dei quali tanto si parla nella teoria didattica di questi anni.

Ecco: qui lo stiamo mettendo in pratica, assegnando agli alunni del Liceo artistico lo studio di argomenti di Storia dell’Arte, studio finalizzato al ruolo di guide, di “ciceroni” che dovranno svolgere in queste serate.

Al tempo stesso stiamo impegnando i loro compagni del Liceo Musicale nello studio di partiture che dovranno poi eseguire di fronte a un pubblico, nella chiesa di San Leonardo. Tutto ciò mi pare abbia una notevolissima valenza motivazionale ed orientativa.

In conclusione, mi permetta di ringraziare, oltre gli studenti, la professoressa Valenti e tutti i docenti del Liceo Musicale e del Liceo Artistico, che hanno curato la preparazione dei loro alunni con l’amore, la dedizione e la professionalità che sempre contraddistinguono l’Istituto “Luigi Russo”.