Al via lo Sportello virtuale del Comune di Bari per ufficio Tributi e Urp Demografici e Tributi

3

logo Bari

BARI – Dopo il primo periodo di sperimentazione, da oggi è disponibile lo Sportello virtuale del Comune di Bari anche per gli uffici della ripartizione Tributi e per l’Urp delle ripartizioni Demografici e Tributi. In questo modo si amplia l’offerta dei servizi cui i cittadini possono accedere direttamente da casa prenotando il proprio appuntamento attraverso la compilazione di un form online ed effettuando il proprio incontro con il personale addetto in videochiamata.

Ad oggi il servizio risulta riscuotere un discreto livello di gradimento da parte dell’utenza, tanto da aver registrato 809 appuntamenti in poco più di due mesi di attivazione. Il form per prenotare un appuntamento con gli operatori dello Sportello virtuale è disponibile al link sportellovirtuale.comune.bari.it: per procedere, i cittadini dovranno selezionare l’ufficio di riferimento dal menù a tendina e, successivamente, il servizio di interesse, opzionando data e orario tra quelli disponibili (per ogni singola attività verrà visualizzato anche il tempo a disposizione degli utenti). Nello step successivo sarà necessario inserire i propri dati personali (nome,cognome, indirizzo di residenza, mail) e confermare l’appuntamento. A questo punto la schermata indicherà che il processo è andato a buon fine e il cittadino riceverà una mail con tutti i dati di riepilogo della prenotazione (cliccando sul link di prenotazione, l’utente potrà modificare o cancellare la prenotazione) e le indicazioni relative alla videochiamata che si attiverà il giorno dell’appuntamento all’orario selezionato (room: cliccando sul giorno dell’appuntamento all’orario stabilito, il cittadino potrà mettersi in collegamento a distanza con l’operatore comunale per fruire del servizio). Ovviamente sarà possibile effettuare la videochiamata solo attraverso un pc dotato di webcam, microfono e cassa.

Dopo i primi due mesi di sperimentazione in cui avevamo bisogno di capire come i cittadini avrebbero recepito questa modalità di interazione con gli uffici pubblici, abbiamo deciso di estendere il servizio anche alla ripartizione Tributi che spesso, soprattutto a ridosso delle scadenze, diventa meta di numerose richieste da parte degli utenti – spiega l’assessore all’Innovazione tecnologica Eugenio Di Sciascio –. Abbiamo verificato che, complici forse il periodo di emergenza sanitaria e la scarsa propensione dei cittadini alla frequentazione di luoghi pubblici chiusi, lo strumento dello sportello virtuale è stato ben percepito e ha registrato numeri così interessanti da spingerci a includere nuovi servizi.

In questo modo cerchiamo anche di tutelare i dipendenti che lavorano negli uffici aperti al pubblico da possibili contatti e incontri, senza che questo ricada sulla qualità dei servizi al pubblico“.