Accese e lanciò un petardo in campo, Daspo a un tifoso del Gallipoli

76

GALLIPOLI – E’ stato notificato dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Gallipoli e Galatina un provvedimento di Divieto di partecipare alle manifestazioni sportive per un anno con obbligo di firma nel primo e secondo tempo a carico di un giovane tifoso del Gallipoli resosi responsabile di un grave episodio durante una partita di calcio.

Il 2 ottobre scorso, presso lo stadio G. Specchia di Galatina, si disputava l’incontro di calcio Pro Italia Galatina/ Gallipoli, gara valevole per il campionato regionale di eccellenza. Durante la partita e precisamente nel secondo tempo, in occasione del goal segnato dalla squadra del Gallipoli, nel settore dove erano collocati i sostenitori di quella squadra veniva acceso e lanciato, facendolo esplodere, un grosso petardo che creava una situazione di tensione e pericolo nel pubblico presente, per fortuna senza gravi conseguenze per nessuno.

Tutta la scena dell’accensione e lancio del petardo veniva ripresa dagli operatori di Polizia Scientifica in servizio di ordine pubblico presenti. Nelle ore successive, in ufficio, gli agenti di Polizia del Commissariato di Galatina, insieme ai colleghi del Commissariato di Gallipoli, dopo aver visionato attentamente le immagini riprese durante la partita, individuavano l’autore dell’accensione e lancio del petardo per cui procedevano al suo rintraccio nel comune di Gallipoli.

L’autore del reato veniva deferito in stato di libertà per violazione dell’art. 6 ter L. 401/1989 e proposto al Questore di Lecce per l’applicazione del provvedimento del Daspo successivamente comminato.