Abaterusso: “Da Bruxelles una boccata d’ossigeno per l’agricoltura salentina”

49

ernesto abaterusso

“Adesso però si lavori per dare risposte concrete al territorio”

LECCE – “La decisione della Commissione europea di dare il via libera al reimpianto di cultivar d’ulivo resistenti alla Xylella fastidiosa nelle zone del Salento colpite dal batterio rappresenta una risposta adeguata alle nostre sollecitazioni e alle esigenze di un intero territorio e di un comparto che rischiano di pagare un prezzo troppo alto per l’inefficienza di una Regione oltremisura distratta“.
Così in una nota Ernesto Abaterusso, residente Gruppo consiliare Articolo 1 – MDP in Regione Puglia, che aggiunge: “Quello che giunge oggi da Bruxelles, dunque, è senza ombra di dubbio un segnale positivo che dà una boccata di ossigeno al Salento e inietta fiducia. Al contempo però chiama le istituzioni preposte – in primo luogo la Regione – a una sempre maggiore presa di responsabilità e a mettere in atto una strategia volta al sostegno, al rafforzamento e al rilancio di un comparto che ha sempre rappresentato e rappresenta ancora oggi per la Puglia uno degli assi portanti dell’economia regionale.
È quello che Art1-Mdp chiede da tempo al Presidente Emiliano e alla sua Giunta (e che purtroppo fino ad oggi è rimasta lettera morta): la programmazione di una seria ed efficace strategia di contenimento del fenomeno oltre alla revisione del PSR 2017-2020 per far sì che molte delle risorse a disposizione siano destinate al contrasto della batteriosi.
Auspichiamo pertanto che oggi, con il via libera di Bruxelles, si registri un cambio di passo e si inizino a dare risposte concrete a un territorio che da tempo chiede aiuto e che non può e non deve più rimanere inascoltato“.