A Trani presentazione del libro “Brunori Sas: la vita pensata e la vita vissuta” (Arcana) di Ambrosia Jole Silvia Imbornone

96

cover brunori sas vol 11 h

Libreria “Luna di sabbia”, Trani, 31 marzo, ore 18:30 Modera Silvio Todisco; ospite speciale Nicola Landriscina. Ingresso libero

TRANI – Domenica 31 marzo 2019, alle 18:30, presso la libreria “Luna di sabbia” (via Mario Pagano, 193/195, Trani, BT) sarà presentata la prima monografia sul cantautore Dario Brunori, intitolata Brunori Sas: la vita pensata e la vita vissuta, pubblicata di recente da Arcana. Autrice del volume è Ambrosia Jole Silvia Imbornone, critico musicale noto a livello nazionale, firma della storica rivista “Rockerilla”, della nota testata milanese “L’Isola della musica italiana” e coordinatrice della sezione di musica italiana del magazine online “Mescalina”, nonché componente di prestigiose giurie come quella delle Targhe Tenco e del Premio “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”, manifestazione promossa dalla sezione italiana di Amnesty International. Dottore di ricerca in Italianistica e critico letterario, la Imbornone ha pubblicato due monografie, La diversità a teatro. I drammi giovanili di Pasolini (Stilo editrice, Bari, 2011) e Le femmes révoltées di Moravia: Beatrice, Desideria e Alice (Ledizioni, Milano, 2012) e molti saggi su riviste nazionali e internazionali; è docente di ruolo di Italiano e Latino presso il Liceo Classico, Linguistico e delle Scienze Umane “Francesco De Sanctis” di Trani. Dialogherà con l’autrice lo psicologo e musicoterapeuta Silvio Todisco; ospite speciale della serata sarà il cantautore tranese Nicola Landriscina. Nel 2017 la Brunori Sas ha aperto a Trani la seconda edizione della rassegna “Fuori Museo – Eventi d’estate”, organizzata a Trani dalla Fondazione Seca nello scenario impareggiabile di una gremita Piazza Duomo.

La vita pensata e la vita vissuta, i desideri e le insoddisfazioni, i progetti e le esitazioni sono alcune delle dicotomie principali presenti nelle canzoni di Dario Brunori, intorno a cui ne ruotano molte altre: istinto-ragione, tempi interiori lunghi-frenesia contemporanea, Sud-Nord, Lamezia-Milano, valori rocciosi senza tempo-modernità liquida, profondità-leggerezza, idealismo-realismo. I suoi dischi cantano la normalità e il quotidiano, così come uno slancio quasi utopico verso il cambiamento e il superamento di ciò che è dato: se non basta scrivere canzoni per «dare al mondo una sistemata», la musica può comunque combattere la tentazione di arrendersi passivamente al presente e raccontare di contro la possibilità di agire e intervenire nel mondo, operando un cambiamento, purché ognuno parta da sé stesso. Brunori non punta mai il dito contro i difetti degli altri, ma osserva in sé il rischio dell’indifferenza, della superficialità, della possessività o della disperazione. In una dialettica tra dentro e fuori, narra istantanee della sua vita vissuta, così come esce dalla rassicurante dimensione privata e casalinga per osservare la società. In questo libro si analizza il percorso musicale del cantautore calabrese tra suoni minimali e arrangiamenti più elaborati, dimensione acustica e orchestrale, tra il calore del suono di strumenti tradizionali e tocchi più algidi di sonorità elettroniche e metropolitane, tra una leggerezza divertita e argomenti importanti (lavoro, famiglia, fede, ecc.), i drammi giornalieri dei poveri cristi e la necessità di stemperare ogni tristezza con il sorriso bonario dell’ironia, o con la levità ora giocosa ora incantata della musica. Nel volume di Ambrosia Jole Silvia Imbornone si racconta tutta la carriera del cantautore tra primi pezzi e collaborazioni, dischi e tour, racconti, articoli e spettacoli teatrali, cinema e tv, recensioni e riconoscimenti.

«La mia è una vita normale ed è per questo che la voglio cantare», urla in uno dei suoi primi brani, e già da quel 2009 forse avremmo dovuto intuire che ci trovavamo di fronte al miglior cantautore della nuova generazione. Al suo progetto musicale, Brunori Sas, è dedicato il libro “Brunori Sas – La vita pensata e la vita vissuta”, scritto da Ambrosia J. S. Imbornone ed edito da Arcana. Il libro ripercorre, brano dopo brano, la carriera di Dario Brunori dal collettivo Minuta alla “società in accomandita semplice”, passando per i The Minnesota’s, i Blume, l’Università di Siena, le spiagge della Calabria, la cucina di sua madre e i bar sui Navigli di Milano.

Francesca Milano, “Sole 24 Ore”