A Trani nasce “Itaca”, per rinnovare la tradizione del “salotto culturale”

presentazione itaca

La neonata associazione presentata nei giorni scorsi al Polo Museale

TRANI – Nei giorni scorsi ha fatto il suo debutto nel panorama culturale di Trani l’associazione “Itaca”, promossa da Maria Capogrosso. La neonata associazione è stata presentata nel corso di una serata organizzata nelle sale del Polo Museale di Trani, presentata dal giornalista di Telenorba Antonio Procacci e a cui sono intervenuti, fra gli altri, il prof. Mario Cassanelli e, in rappresentanza del Comune di Trani, il vice sindaco Carlo Avantario.

Il nome dell’associazione, Itaca, trae origine da una delle poesie dell’antologia di Kostantinos Kavafis, poeta greco di fine ottocento che ha rivisitato il tema omerico del viaggio avventuroso e periglioso di Ulisse per mare, come metafora della vita. “Infatti ciò a cui viene dato risalto non è la meta come fine a se stessa“, spiega Maria Capogrosso, “ma la maniera in cui viene affrontato il viaggio per raggiungere la meta. Itaca infatti potrebbe anche non essere ciò che ci aspettavamo di trovare alla fine del percorso, ma le peripezie, gli incontri e i cambiamenti che ci porteranno a raggiungerla, dimostrando di non aver vissuto invano“. “Poco alla volta“, prosegue la presidente di Itaca, “ho coltivato dentro di me questa metafora, nutrendola dei miei pensieri, della mia filosofia di vita e delle mie aspirazioni. Dall’intreccio di mete, versi e metafore si può evincere una ripresa della tradizione classica, non solo per i riferimenti letterari, ma anche per l’intento di riportare in auge una dimensione ormai sbiadita dal tempo e da relazioni sempre più virtuali, specie per i nativi digitali. Questa rinnovata dimensione è quella del salotto culturale, le cui radici nel tempo risalgono alla dimensione ottocentesca“.

Maria Capogrosso è partita circa un anno fa con questo progetto, trasformando proprio in salotto culturale il salotto della sua abitazione. “Nel tempo è divenuto luogo di incontro e di conoscenza, dove è stato possibile sfiorare per qualche ora, nelle varie tappe, temi culturali in ambiti letterari, musicali e teatrali”, spiega la promotrice della nuova associazione. “Ciò ha permesso ai miei occhi il dispiegarsi del tragitto e la fruizione di tutti gli strumenti necessari che permettono oggi l’esistenza di Itaca come associazione, nella speranza che i cittadini di Trani, e non solo, possano cogliere questa opportunità di compiere il viaggio per Itaca con me“.

Nel suo intervento il prof. Cassanelli ha auspicato che a Trani si torni anche a produrre cultura e non soltanto occasione per fruirne e si è congratulato con Maria Capogrosso per la tenacia con cui ha portato avanti l’iniziativa.

Per aderire ad Itaca è possibile contattare la presidente attraverso la pagina Facebook ufficiale.