A Ruvo di Puglia “A cena con le webseries”

computer-web

I particolari

RUVO DI PUGLIA (BA) – Si articolerà in sei appuntamenti, per sei sabato consecutivi, la rassegna cinematografica targata Morpheus Ego dal titolo “A cena con le webseries” che, dal 6 ottobre al 10 novembre, a partire dalle ore 20.30, presso la Tenuta Tedone Consolini di Ruvo di Puglia (Contrada Lama d’Ape, 482/a), proporrà al pubblico la proiezione di webserie e cortometraggi diretti dal regista pugliese Michele Pinto.

Introdotte e moderate dallo stesso regista ruvese, primo ad aver realizzato una webserie made in Puglia e fra i più noti, a livello nazionale ed internazionale, nel campo della produzione cinematografica webseriale, le serate vedranno proiezioni e dibattiti sui cambiamenti in atto nel mondo, attraverso gli occhi della rete.

L’iniziativa di “A cena con le webseries” nasce dall’osservazione di come l’entertainment a livello globale stia mutando di continuo e a grande velocità. Contesto in cui gli infiniti scenari oggi offerti dal web 2.0 e dalle grosse piattaforme di video on demand, oltre ad alterare la modalità stessa di fruizione di un racconto filmico, arrivano a minare il ruolo, da sempre di rilievo, di mass media come il cinema e la televisione.

Nel corso di sei appuntamenti con “A cena con le webserie”, partendo dalla proiezione dei lavori filmici prodotti dalla casa di produzione cinematografica Morpheus Ego e diretti da Michele Pinto, si porrà l’attenzione su tali cambiamenti e si discuteràdi libertà, diritti, ecologia e soprattutto del delicato equilibrio tra uomo e natura.

Ogni proiezione sarà seguita da una cena di degustazione dei prodotti tipici murgiani preparati dalle cucine della Tenuta Tedone Consolini.

Appuntamenti:

• 6 ottobre: “Project M” – La distopia di un mondo in cui l’arte è vietata.
• 13 ottobre: “Figli di Madre Terra” –Il racconto del dramma Xylella in Puglia.
• 20 ottobre: “Mio figlio è l’albero” –L’odissea di un uomo in cerca di un futuro per il proprio figlio.
• 27 ottobre: “In Vino Veritas” – La storia del vino attraverso i secoli.
• 3 novembre: “Tama Kelen” –Il viaggio che insegna, dal deserto al Mediterraneo.
• 10 novembre: “Bishonnen” – Un’originale denunciadella violenza contro le donne.

Il 6 ottobre sii inizierà con la webserie“Project M”, reduce dal premio per il miglior lavoro di fantascienza conquistato al Tuscany WebFest lo scorso 23 settembre a Porcari (Lu), e in concorsoal Premio David di Donatello 2019.
“Project M”(2017) è la terza webserie del regista Michele Pinto, scritta dal molfettese Francesco Tammacco, con un cast interamente pugliese con attori di provenienza teatrale e cinematografica comeIsabella Ragno, Fabrizio Fallacara e la modella, attrice e produttrice Xin Wang.
Un’opera coraggiosa e provocatoria che affronta un futuro distopico, incentrato sul consumismo e la produzione, principi cardini della società. In un mondo in cui l’arte diventa via di fuga da una realtà sterilmente e tristemente omologata, in cui siamo succubi dei potenti, gli artisti vengono visti come pericolosi, inutili e criminali e per questo incarcerati.

Trailer Project M:https://www.youtube.com/watch?v=tI55BECEuOk

Info e prenotazioni: 346/5154493