A Martina Franca il “Premio della Generosità”

11

gianni genco 2020

MARTINA FRANCA (TA) – Torna il “Premio Generosità” la cui cerimonia di consegna si terrà, alle ore 18.00 di sabato 12 settembre, presso la Biblioteca Comunale “Isidoro Chirulli” di Martina Franca; anche quest’anno la serata sarà condotta da Lucia Aquaro, responsabile relazione esterne del CAV Martina Franca.

Il “Premio Generosità” viene consegnato alle persone che, segnalate dalle associazioni aderenti al CAV (Coordinamento Associazioni di Volontariato) di Martina Franca, durante l’anno si sono rese protagoniste di un’azione concreta di particolare generosità nei confronti delle stesse organizzazioni di volontariato: da atti di donazione alla messa a disposizione di competenze, tempo ed energie.

Annunciando la manifestazione Gianni Genco, presidente del CAV (Coordinamento Associazioni di Volontariato), ha spiegato che «il premio è un riconoscimento dal valore altamente simbolico: consiste, infatti, in una targa realizzata con materiale povero, un pezzo di legno su cui è apposta una tela fissata con quattro chiodi. Ogni targa è registrata e, oltre a riportare il nome della “Persona Generosa”, è anche numerata affinché non si perda mai la memoria delle persone che hanno aiutato ad aiutare».

«La targa – ha poi detto Gianni Genco – reca il logo della Casa del Volontariato di Martina Franca, una lumaca scolpita e realizzata dall’artista Letizia Battaglia: il guscio rappresenta una casa che, oltre ad avere un valore in sé, è vitale perché è “abitata” da tante associazioni di volontariato, una casa di fondamentale importanza perché accoglie energie e azioni utili per l’intera collettività: da qui il motto “Insieme per Agire” della Casa del Volontariato».

Grande attesa per i nomi dei premiati e i particolari sullo svolgimento della cerimonia di premiazione che, come è ormai tradizione, pur nel pieno rispetto delle norme Anti Covid-19, anche quest’anno sarà ricca di emozioni e di sorprese con la presenza di personalità di assoluto rilevo segnalatesi per la loro generosità.