A Bari “Una Strada una Casa”

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Domani l’iniziativa promossa dall’unità di strada e dal centro diurno Area 51 dell’assessorato al welfare nella Giornata internazionale contro la povertà e Notte dei senza dimora

BARI – Ricorre domani, giovedì 17 ottobre, la Giornata internazionale contro la povertà, istituita dall’ONU nel 1992, e in Italia la Notte dei senza fissa dimora giunge alla sua ventesima edizione.

Per l’occasione l’unità di strada “Care for people”, in collaborazione col centro diurno comunale “Area 51”, finanziati dall’assessorato al Welfare e gestiti dalla cooperativa sociale C.A.P.S., promuovono l’evento dal titolo “Una Strada una Casa”.

Entrambi i servizi operano sul territorio comunale per intercettare e accogliere chi versa in condizioni di disagio estremo, offrendo loro, accanto a servizi e beni di prima necessità, tutto il sostegno psico-sociale necessario e l’orientamento ai servizi istituzionali che, nell’ambito delle recenti politiche per il contrasto alla povertà, propongono interventi sempre più mirati alla promozione del benessere e dell’autonomia e non solo all’accoglienza all’interno dei centri dedicati.

Nella giornata di domani, dedicata al contrasto alle povertà, la Notte dei senza dimora diventa un momento di aggregazione in cui incontrare, riconoscere ed esprimere le proprie emozioni, conoscersi e, perché no, superare le barriere del pregiudizio per accogliere le diversità di ciascuno.

Quello delle povertà estreme – commenta Francesca Bottalico – è uno dei fronti che da anni ci vede maggiormente impegnati come assessorato al Welfare, in rete con tutte le istituzioni, la Caritas diocesana, le realtà di volontariato laiche e cattoliche e del privato sociale, che si occupano di offrire sostegno alle persone più fragili. Abbiamo lavorato non solo investendo sulla prossimità ma sulla presa in carico complessiva, affinché non ci fossero fantasmi ma uomini e donne in carne ed ossa di cui occuparsi in termini di bisogni materiali, di servizi, di percorsi di accompagnamento e di relazioni. Per questo abbiamo moltiplicato servizi di cura e accoglienza, diversificati per esigenze, creato unità di strada di prossimità, e cartelle sociali unificate, avviato progetti di tutoraggio e lavorato sulle residenze. Il prossimo passo sarà dare il via alle attività dell’Upe, una squadra speciale per la creazione di percorsi individualizzati per soggetti anche con problematiche socio-sanitarie. Domani, in occasione della giornata contro le povertà, abbiamo pensato di portare questi vissuti fuori dai luoghi, spesso invisibili, frequentati da queste persone, per dar vita a un momento di incontro e di confronto aperto a tutti e a tutte“.

Di seguito il programma della giornata di domani:

· ore 17 – c/o spazio antistante la chiesa di San Ferdinando: flash mob “Un Minuto a casa mia”

· ore 18 – c/o Area 51: “Per me la povertà è…” proiezione di un video autoprodotto con la collaborazione degli utenti di del centro diurno ad esito di quattro laboratori di storytelling che hanno coinvolti gli utenti di Area 51, di “Casa Shalom” e della “Comunità 16 Agosto”.

· ore 18:30 – c/o Area 51: attività di animazione con musica, a cura degli operatori del centro

· ore 19 – c/o Area 51: cena solidale aperta a tutti animata dagli operatori e dalla musica.

Per ulteriori info: unitadistrada@coopcaps.it