2020 anno di Checco Zalone con “Tolo Tolo” (e “Immunità di gregge”)

14

checco zalone - tolo tolo - cinema americaBARI – A gennaio, quando ancora non si poteva immaginare cosa ci avrebbe riservato questo 2020 che adesso va a concludersi, si poteva però già sostenere che fosse senza dubbio l’anno di Checco Zalone. Il comico pugliese, infatti, con “Tolo Tolo” – uscito nella notte di Capodanno – ha fatto ancora una volta centro, incassando complessivamente ben 8.680.232 euro e superando, così, anche il successo del suo precedente film “Quo vado”.

Un attesissimo ritorno sul grande schermo, quello di Luca Medici, che dopo quattro anni era tornato protagonista – e, questa volta, anche regista – di una storia che affrontava, in pieno ‘stile Zalone’, le tematiche legate a immigrazione e integrazione. ‘Tolo Tolo’ è il quinto film di Checco, artista capace di far registrare incassi da record fin da ‘Cado dalle Nubi’ (2009).

Tuttavia il nostro corregionale ci ha messo del suo anche durante il lockdown, pubblicando un nuovo singolo per sdrammatizzare i disagi di quanti non potevano frequentare il proprio partner a causa della pandemia. Una prospettiva che, di per sé, sembra angosciante, ma non se vissuta col sorriso sulle labbra. “Immunità di gregge”, questo il titolo della canzone, accompagnata da un divertente videoclip insieme a Virginia Raffaele, è sagace, ironica e, al tempo stesso, mai volgare: una formula che ha ricompensato Checco nel tempo. E così il 2020, nonostante tutto, è stato innegabilmente l’anno di Zalone.