Uiltrasporti Puglia, al X congresso confermato Boffoli

vincenzo boffoli

È stato rieletto all’unanimità. Nella segreteria anche Fanelli, Lisco e Raguseo

BARI – Vincenzo Boffoli, 62 anni, è stato riconfermato per il prossimo quadriennio segretario generale della Uiltrasporti Puglia. Lo affiancheranno Gaetano Fanelli (trasporto pubblico locale), Fabio Lisco (trasporto ferroviario) e Giuseppe Raguseo (trasporto marittimo) oltre al tesoriere Oreste Mocavero. Lo ha deciso, all’unanimità, il X congresso dell’organizzazione sindacale riunitosi ieri, 12 aprile, presso Villa Morisco, a Bari, nel corso della tavola rotonda dal titolo “Muoviamoci nel mondo”. Un’occasione, alla presenza del segretario nazionale Claudio Tarlazzi e del segretario generale pugliese Francesco Busto, per discutere sulle infrastrutture della Puglia, il mondo del lavoro in continuo mutamento, il futuro industriale del settore dei trasporti. «Il disastro ferroviario del 2016 sulla tratta Corato-Andria – ha detto Boffoli nella sua relazione – ha messo le istituzioni in condizioni di stanziare ingenti somme per la messa in sicurezza di tutte le reti e infrastrutture del trasporto ferroviario. Il settore del trasporto su gomma, invece, soffre di una grande concorrenza messa in campo da alcune aziende senza scrupoli che sta mettendo in crisi in particolar modo tutto il trasporto a lunga percorrenza, costringendo le aziende sane a ridurre i costi e ad abbassare i livelli occupazionali. Fondamentale importanza riveste nell’ambito dei trasporti il comparto marittimo, tenuto conto che oltre l’85% dei prodotti che di norma utilizziamo quotidianamente è trasportato su nave. Il trasporto aereo italiano è ricco e complesso in balia della liberalizzazione che vede i territori solo come fronte di dividendi a fine anno e pertanto necessita di essere governato con trasparenza, stabilendo regole di mercato che tendino a tutelare i lavoratori, le imprese e il lavoro. Per i collegamenti determinante è anche la rete autostradale che nel periodo 2014-2017 ha fatto registrare un aumento costante del traffico pesante a dimostrazione di una, seppur lieve, ripresa economica. Non può essere trascurato, infine, il settore dei servizi ed in particolare quelle delle pulizie e delle multiservizi, settore caratterizzato da un lavoro in cui l’attività è resa prevalentemente dal “fattore umano” per cui il costo del personale è quello che pesa di più», ha concluso Boffoli. I lavori congressuali hanno visto la numerosa e qualificata presenza del prof. Ugo Patroni Griffi, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, e dell’avv. Marco Lacarra, neoeletto deputato, oltre alla partecipazione di numerosi delegati, a dimostrazione della crescita tra i lavoratori della Uiltrasporti Puglia.