Porta Futuro si apre agli studenti delle scuole baresi

Al via le sperimentazioni di orientamento al lavoro

scuole porta futuroBARI – Ieri e oggi si sono svolti presso Porta Futuro i primi due incontri del Progetto ACT4JOB con la partecipazione delle scuole Orazio Flacco e Vivante-Pitagora di Bari, nell’ambito di una collaborazione avviata tra Italialavoro S.p.a. e il Comune di Bari. Il Progetto ACT4JOB, presentato per la prima volta presso il Salone dell’Orientamento Job & Orienta a Verona, mira, attraverso la formula del role-play interattivo, ad orientare al mondo del lavoro gli studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie superiori. L’obiettivo è quello di informare e avvicinare i più giovani al funzionamento del mercato del lavoro attraverso il gioco a squadre, utilizzando degli avatar e la metodologia della partecipazione.

I partecipanti sono divisi in 4 squadre, ciascuna con un identikit di una persona in cerca di un impiego: una mamma che lavora, un diplomato, un disoccupato e un’aspirante imprenditrice.

Nella prima parte, con l’aiuto di un facilitatore, i ragazzi hanno compilato un curriculum, selezionando i dati necessari da un elenco. In un secondo momento invece dovevano scegliere come e dove inviarlo o come realizzare il proprio progetto di impresa. Al termine del gioco si è aperto un confronto sull’orientamento, l’apprendistato, l’alternanza scuola-lavoro, i contratti, la conciliazione, i centri del lavoro e il loro funzionamento.

E’ importantissimo che i nostri studenti frequentino Porta futuro – dichiara l’assesora Paola Romano- e più in generale i luoghi del lavoro – prendendo dimestichezza con le norme, la contrattualistica, le opportunità dell’alternanza e la dimensione di impresa, per acquisire un bagaglio di competenze che potrà essergli utile una volta terminato il percorso di studi. La sfida che vogliamo intraprendere con i più giovani è quella di creare un clima di alternanza scuola – lavoro coinvolgendo già da quest’anno migliaia di ragazzi delle scuole di Bari , creando per loro momenti formativi da attuare presso le imprese, in base alle discipline di specializzazione della scuola di appartenenza. Stiamo a questo proposito avviando un percorso sperimentale con le rappresentanze economico-sociali e le scuole, per favorire un coordinamento condiviso che abbia al centro Porta Futuro Bari“.