Politecnico Bari, la Musica Barocca napoletana per il concerto di apertura della stagione 2018

violino

1° Stagione Concertistica. I Concerti del Politecnico, i tempi, le forme e gli spazi nella musica

BARI – Si aprirà, giovedì, 12 aprile, ore 20.00, nell’aula magna “Attilio Alto” (campus universitario) il sipario della 1° edizione della Stagione Concertistica del Politecnico di Bari.

Il primo dei quattro concerti previsti, sarà dedicato alla musica barocca napoletana: “dal pugliese Pomponio Nenna al lucano Giovanni Maria Trabaci”.

Come è noto, la scuola napoletana vanta antichi e nobili tradizioni per la musica e il canto già da ‘500. In tale contesto, molti sono i musicisti pugliesi che possono essere inseriti a pieno diritto nell’elenco degli autori napoletani tra il XVI e il XVII. Tra questi i baresi Pomponio Nenna (Bari 1556-Napoli 1718) e Stefano Felis (Bari 1538 – 1603), il foggiano Enrico Antonio Radesca (Foggia 1570 – Torino 1725) e il Tarantino Nicola Fago (Taranto 1677 – Napoli 1745) oltre al lucano Giovanni Maria Trabaci (1575 – 1647). Sicché, essi occupano, a buon titolo, un posto di rilievo nella costellazione dei musicisti della scuola meridionale italiana. Il loro linguaggio è tutto teso all’adozione di un contrappunto espresso in armonie limpide e forme luminose in una grande festa barocca.

L’opera di questi compositori pugliesi e lucani del Seicento saranno presentati ed eseguiti giovedì sera, 12 aprile, dalla “L.A. Chorus”, formazione corale nata nel 2015, con alle sue spalle una cinquantina di importanti concerti, con la direzione del Direttore, Luigi Leo. L’Ingresso sarà aperto a tutti. Apertura porte ore 19,30.

La stagione concertistica, intitolata: I Concerti del Politecnico, i tempi, le forme e gli spazi nella musica vedrà succedersi, per questa prima edizione, quattro appuntamenti di grande valore per qualità degli interpreti e per il repertorio eseguito. I concerti, realizzati in collaborazione con il Conservatorio di Musica “N. Piccini”, la Regione Puglia e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, saranno rivolti non solamente alla platea universitaria ma al pubblico più in generale.

Il progetto è inserito nelle azioni del Protocollo d’intesa siglato il 13 febbraio 2018 tra il Rettore del Politecnico, Eugenio Di Sciascio e il Presidente ARCoPu, Pierfranco Semeraro e permetterà inoltre, lo sviluppo di una serie di iniziative atte a promuovere e consolidare opportunità e collaborazioni attraverso il potenziamento delle relazioni e delle interazioni tra enti e istituzioni formative, di ricerca, di produzione diffusione e promozione artistica, culturale e scientifica, presenti sul territorio oltre a promuove iniziative condivise, anche sperimentali, di ricerca e di formazione, anche mediante la realizzazione di percorsi formativi congiunti come la Scuola Superiore Biennale per Direttori di Coro.