Monitoraggio ambientale a Barletta

Sottoscritta l’integrazione al protocollo d’intesa

barlettaBARLETTA – “Ora le firme sul protocollo per il monitoraggio ambientale integrato ci sono tutte. Doppie, anzi, giacché l’assessore Domenico Santorsola – a cui si deve riconoscere la sensibile sollecitudine – ha ritenuto di invitare oggi alla Regione il Presidente della Provincia, Francesco Spina, e quanti avevano già sottoscritto il documento a Barletta lo scorso 13 novembre per una condivisione d’insieme”.

Lo ha dichiarato il sindaco Pasquale Cascella in occasione dell’incontro svoltosi alla Regione Puglia per la sottoscrizione dell’integrazione al Protocollo d’intesa per il monitoraggio ambientale integrato a Barletta.

Si è potuto, così, superare la riserva legata alla richiesta della Provincia di una clausola di salvaguardia dei “procedimenti amministrativi e giudiziari pendenti e aperti a livello provinciale”. Per il sindaco Cascella, ora che la formalità è stata compiuta ed è pronto anche il programma di indagini del CNR-IRSA (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca sulle Acque) “si può – si deve – rendere operativo al più presto il monitoraggio ambientale nell’area vasta del Comune di Barletta (peraltro confinante con i territori di Trani e Andria) comprendente diversi impianti industriali da inserire in una visione sostenibile dello sviluppo. Per questo serve raccogliere le preoccupazioni diffuse nei contigui insediamenti urbani e nelle altre attività economiche sulla costa offrendo risposte adeguate, fondate su dati ponderati e valutazioni pubbliche che assumano fino in fondo la responsabilità della tutela dell’ambiente e della sicurezza della salute”.