Massimo Bray a Lecce: l’ex ministro alla cultura al Festival InBellezza

massimo bray

Chiusura …InBellezza per il grande evento ideato e realizzato dagli studenti e neo diplomati del “Galilei-Costa” di Lecce

LECCE – I giovani startupper ideatori del “Festival InBellezza”, studenti e neo diplomati dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce, sono molto orgogliosi e entusiasti di annunciare che domani, domenica 27 maggio, il loro evento godrà di una grande chiusura …InBellezza!

Alle 11.30, infatti, presso la sala “Open Space” in piazza Sant’Oronzo il già Ministro alla cultura Massimo Bray parteciperà all’incontro dal titolo alquanto polemico: “Ai posteri quale bellezza?”.

Ad affrontare l’intrigante tema, insieme a Massimo Bray siederanno al tavolo la soprintendente ai beni culturali di Brindisi, Lecce e Taranto, Maria Piccarreta, lo scrittore e editorialista Antonio Errico, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e l’eclettico Fernando Blasi (in arte “Nandu Popu”) componente dei Sud Sound System.

Il titolo la dice lunga sull’argomento focale dell’incontro. I nostri avi, i nostri predecessori ci hanno lasciato tanta bellezza, in termini di architettura, di paesaggio, di tradizioni e di cultura, noi cosa stiamo lasciando alle future generazioni? Ci ringrazieranno per qualcosa? Se non è così, facciamo in tempo e, soprattutto, abbiamo serie intenzioni a cambiare rotta? Cosa bisogna fare? A queste e ad altre riflessioni si cercherà di dare risposta nell’ultima giornata di un evento che ha sorpreso il territorio per la compo2sm.jpgleggerezza con cui si è affrontato un importante tema come quello della “bellezza”.

Ricordiamo che il “Festival InBellezza” è iniziato giovedì 24 e si concluderà domenica 27 maggio, è un evento ricco, con esposizioni nella piazza principale di Lecce, piazza Sant’Oronzo, incontri e seminari ed una miriade di iniziative collegate (Cortili Aperti, Artigianato d’Eccellenza, Maggio Salentino, …). La mission è quella di cogliere, riconoscere e celebrare il concetto stesso di “Bellezza” e come questa può rappresentare nella concretezza una leva di sviluppo economico e culturale. È un evento poliedrico, multimediale, diffuso e attraente per il turismo destagionalizzato. Poliedrico in quanto racconterà storie all’ennesima bellezza di luoghi di natura, borghi, arti, ma anche gesta, opere e cibo. Multimediale perché le stesse storie saranno raccontate attraverso una grande varietà di mezzi, che includono esposizioni in piazza, presentazioni in sala, mostre, ma anche concerti e opere di spettacolo. Diffuso in quanto sia le iniziative organizzate in proprio che quelle promosse e gestite da terzi, incluse nel programma complessivo del Festival, avranno luogo su tutto il territorio salentino. Infine turisticamente attraente grazie alla formula “Weekend in Bellezza”. È organizzato in partnership con il Comune di Lecce e l’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce.

Il Festival è stato selezionato dalla giuria del Premio Italive. una iniziativa promossa dal Codacons con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti. Informa gli automobilisti su quello che accade nel territorio che attraversano e presenta un calendario aggiornato dei migliori eventi organizzati, anche alla scoperta di eccellenze enogastronomiche. Il “Festival InBellezza” può essere votato on line.