Lecce, un festival per celebrare il concetto di “bellezza”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Con l’hashtag #InBeautyWeTrust studenti del “Galilei-Costa” racconteranno storie all’ennesima bellezza, ma anche di antibellezza

LECCE – Hanno lavorato oltre un anno sull’approfondimento del concetto di “Bellezza” e dei suoi grandi valori e potenziali, ora si sentono pronti ad organizzare un evento per celebrarla, è il “Festival InBellezza” e avrà luogo a Lecce e nel Salento nel fine settimana dal 24 al 27 maggio 2018.

Sono gli studenti della classe 5°B dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce. Hanno ideato anche un hashtag che accompagnerà l’evento, significativo ed emblematico: #InBeautyWeTrust (nella bellezza confidiamo), parafrasi della nota dicitura riportata sul dollaro americano “In God we trust”. Il logo del Festival è un diamante con immagini di bellezza sulle varie facce.

Sarà un evento poliedrico, multimediale, diffuso e altamente attraente per il turismo destagionalizzato. Poliedrico in quanto racconterà storie all’ennesima bellezza di luoghi di natura, borghi, arti, ma anche gesta, opere e cibo. Multimediale perché le stesse storie saranno raccontate attraverso una grande varietà di mezzi, che includono esposizioni in piazza, presentazioni in sala, mostre, ma anche concerti e opere di spettacolo. Diffuso in quanto sia le iniziative organizzate in proprio, dai ragazzi, che quelle promosse e gestite da terzi, incluse nel programma complessivo del Festival, avranno luogo su tutto il territorio salentino. Infine turisticamente attraente in quanto i ragazzi stanno elaborando strategie originali e innovative, capaci di portare a Lecce e nel Salento nei giorni del Festival una grande moltitudine di turisti e visitatori.

Hanno già iniziato ad interagire con le istituzioni locali e nazionali, stanno allacciando contatti con personalità italiane di rilievo in qualità di relatori e testimonial, sia delle varie “bellezze” ma anche, provocatoriamente, delle tante “antibellezze” esistenti, con l’augurio di individuarne le possibili “cure”. Inoltre stanno invitando associazioni, centri culturali e organizzatori di eventi a proporre e promuovere, in autonomia, iniziative che abbiano luogo durante il fine settimana del Festival, garantendo loro l’inclusione nel programma complessivo dell’evento (in qualità di eventi collaterali) ed il pieno coinvolgimento nella grande comunicazione prevista. Tra gli eventi già in programma nel periodo e strettamente correlati con la promozione del concept “Bellezza”, vi sono “Cortili aperti”, ”Artigianato d’eccellenza” e “Maggio salentino”.

Nella cura complessiva del Festival, i giovanissimi startupper del “Galilei-Costa” sono affiancati e supportati da Daniele Chirico e Michael Candido, altri giovani salentini, entrambi diplomati presso la stessa scuola di Lecce e entrambi con alle spalle l’esperienza maturata nell’organizzazione e gestione di quattro edizioni del “Festival della Dieta Med-Italiana”.

«Siamo molto eccitati – raccontano i giovani studenti del Galilei-Costa – all’idea di organizzare il “Festival InBellezza”, ma siamo anche intimoriti e un po’ impressionati per il tanto lavoro che c’è da fare. L’eccitazione deriva anche dal fatto che, almeno a nostra conoscenza, in Italia non sia mai stato organizzato un evento così importante che avesse come obiettivo primario quello di celebrare il concetto stesso di “Bellezza”, inteso nel senso più ampio del termine. Parliamo sia di bellezza estetica, materiale, che si “vede”, come i luoghi di natura, i borghi, l’arte e altre opere umane, ma anche di bellezza immateriale, come la cultura, la storia, le tradizioni, la solidarietà, l’ospitalità, etc. A sostenerci e a darci coraggio c’è comunque la nostra scuola, che vanta molta esperienza nell’uso della creatività e dell’impegno per raggiungere quello che oggi ci sembra davvero un grande e bellissimo sogno