Lecce, si apre il sipario sulla stagione teatrale

Primo appuntamento con la prosa al teatro Paisiello di Lecce mercoledì 27 gennaio, alle ore 21, con due atti unici di Eduardo De Filippo

presentazione bando lavori teatro piccinniLECCE – Al via a Lecce mercoledì 27 gennaio, la stagione di prosa del teatro Paisiello con un piccolo gioiello in due atti unici di Eduardo De Filippo con Dolore sotto chiave e Pericolosamente, messi in scena dai Teatri Uniti di Napoli per la regia di Francesco Saponaro con attori che da anni lavorano al fianco di Toni Servillo per la celebre compagnia napoletana.

Francesco Saponaro torna a confrontarsi con Eduardo De Filippo presentandone due atti unici arricchiti da un’introduzione inedita: la riscrittura in versi e in lingua napoletana della novella “I pensionati della memoria” di Luigi Pirandello.
Il primo, Dolore sotto chiave, scritto nel 1958, esordì nello stesso anno come radiodramma ed erano Eduardo e la sorella Titina a interpretarne i protagonisti, i fratelli Capasso. La vicenda, ai limiti del surreale, narra di Lucia Capasso che per dei mesi, approfittando delle frequenti assenze per motivi di lavoro di suo fratello Rocco, gli ha nascosto la morte della moglie. La donna ha agito così temendo che Rocco, per il dolore, potesse compiere una sciocchezza ma in realtà gli eventi prenderanno una piega comica e inaspettata.
Quattordici titoli, un carattere molto forte, contemporaneo e unico. Il cartellone del Teatro Paisiello ideato dal Comune di Lecce, Assessorato alla Cultura, Assessorato Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi, con la collaborazione organizzativa del Teatro Pubblico Pugliese, si arricchisce di nuove sfide. A partire da domani, dunque, si assisterà ad una riscrittura drammaturgica dietro l’altra grazie ad un itinerario molto particolare che attraverserà generi, autori, regie.
Da testi di Eduardo De Filippo ad Anton Čechov a Gogol, a Luigi Pirandello passando da lavori di Branciaroli, quattordici momenti di riflessione su buoni sentimenti e famiglia, sul bene e sul male, sulle creature umane, sui significati del teatro.
Otto gli spettacoli previsti invece per Teatro 99 centesimi, giunta alla settima edizione, innovativa rassegna del Comune di Lecce con la direzione artistica di Carla Guido. Protagonisti: Compagnia Burambò, Scena Muta, Corte de’ Miracoli, Teatro di Ateneo, Principio Attivo, Chiari di Luna, Artù, Aletheia Teatro. Primo appuntamento il 13 febbraio con “Una storia che non sta né in cielo né in terra”, messa in scena dalla Compagnia Burambò.