Lecce, furto di energia elettrica: quattro denunce

Si tratta di residenti del campo rom Panareo

furto eenrgia elettrica lecceLECCE – Cavi elettrici pericolosamente volanti o che correvano per metri lungo i margini di una strada sterrata del campo sosta rom Panareo per finire, alla meno peggio, all’interno di tre moduli abitativi in muratura e di una roulotte e fornire agli stessi energia elettrica illegalmente.
La scoperta è avvenuta, nella mattinata di ieri, nell’ambito della periodica attività di controllo del campo dove risiede la comunità leccese di etnia Rom,da parte degli agenti della Sezione di Polizia Giudiziaria della Polizia Locale durante un servizio svolto in collaborazione con i tecnici comunali dell’Ufficio Utenze edei Settori Lavori Pubblici e Ambiente e con il personale dei Servizi Sociali.
In seguito al sopralluogo gli agenti hanno accertato che un’unità abitativa veniva rifornita grazie all’energia proveniente direttamente dalla centralina esterna al campo che alimenta la pompa dell’impianto fognante, in altri due casi l’energia veniva sottratta dal contatore del bagno pubblico a servizio dell’intera comunità ed, infine, una quarta unità abitativa sfruttava un collegamento furtivoalla cabina della pubblica illuminazione.
L’operazione si è conclusa con la denuncia a piede libero ai sensi dell’art. 624 c.p. per sottrazione di energia elettrica a danno dell’Amministrazione comunale a carico dei quattro capi famiglia assegnataridegli alloggi in questione, tre dei quali appartenenti allo stesso nucleo familiare, due fratelli ed il figlio di uno di loro.